Napoli: addio all'attrice Loredana Simioli

Adjust Comment Print

Loredana Simioli è morta: l'attrice e speaker napoletana aveva 41 anni e da tempo lottava contro il cancro, una battaglia intrapresa con coraggio e vitalità, anche in qualità di testimonial sulla prevenzione e con un video in cui raccontava la sua esperienza con la malattia.

Cordoglio anche dal Comune di Napoli nella persone dell'assessore alla Cultura Nino Daniele, che dichiara: "Ci resta la stima il ricordo di un'attrice brava e coinvolgente, di un volto familiare e amico, di una personalità forte, coraggiosa sempre, anche nel dolore e nella malattia". Se ne va un'amica e una grande artista che con dignità e determinazione ha lottato fino all'ultimo giorno contro il cancro. "Il ricordo di una carica umana contagiosa che testimoniava la sua profonda spiritualità" si legge in una nota. La sua carriera era iniziata a cavallo tra gli anni Novanta e Duemila in Telegaribaldi, al fianco di suo fratello Gianni. La sua carriera artistica prese il via nel 1994 in teatro con "Il processo di Kafka". Sue parto anche in "L'amore buio" (2009),"Gorbaciof" (2010), "Si accettano miracoli" (2014), "Perez" (2014), "Troppo napoletano" (2016) e "Nato a Casal di Principe" (2017). Il suo modo dignitoso di affrontare la malattia ha rappresentato un grande esempio.

Seat Music Awards, Vanessa Incontrada in nero incanta l’Arena
La 7, con Non è l'Arena - Best ha catturato l'attenzione di 541.000 spettatori (3,8 per cento). Niente male per Canale Cinque che con Lontano da Te ha ottenuto il 9,1% di share.

Nel 2012 ricevette inoltre il premio come miglior attrice drammatica al Festival di Castellammare. "Di lei ci resteranno i ricordi e le sue interpretazioni che l'hanno affermata tra le migliori attrici napoletane degli ultimi anni", afferma il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

Ma è impossibile dimenticarla nel flash mob realizzato il 31 maggio 2018 davanti all'ospedale Cardarelli: qui venne girato il videoclip intitolato Io non ho vergogna e dedicato proprio alla storia di Loredana Simioli.

Comments