Caldo record domani e venerdì: ecco le città a rischio

Adjust Comment Print

Sarà domani la giornata clou per l'emergenza caldo in Italia. Sta infatti per arrivare nelle prossime 48 ore un'ondata di calore 'di portata storica', come la definisce il meteorologo di 3bmeteo.com, Andrea Vuolo, precisando che colpirà principalmente il Centronord.

Le 6 città che oggi, 26 giugno, hanno il bollino rosso sono Bolzano, Brescia, Firenze, Perugia, Rieti e Roma. Le citta' sono Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Frosinone, Latina, Milano, Napoli, Perugia, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo. E come conseguenza del grande caldo - che ha raggiunto medie sopra i 36-38 gradi - si sono registrati anche due decessi: il cadavere di un uomo di 82 anni è stato scoperto nelle campagne in provincia di Ascoli Piceno, tra Acquaviva Picena e San Benedetto del Tronto, deceduto probabilmente per l'afa. In diverse città del nord Italia le temperature toccheranno la cifra record di 40 gradi.

Le Olimpiadi invernali 2026 saranno a Milano e Cortina
Quelle di hockey tra il rinnovato PalaSharp di Lampugnano e un nuovo palazzetto costruito nel quartiere di Santa Giulia . Subito dopo la decisione si è alzato il coro della nostra delegazione a Losanna: " Italia! ".

Le precauzioni per affrontare le situazioni più critiche sono sempre le stesse: fare pasti leggeri e ricchi di frutta e verdura, bere molti liquidi (ma evitare gli alcolici), vestirsi in maniera adeguata, evitare di stare all'aperto nelle ore più calde della giornata, ridurre gli sforzi fisici, fare docce rinfrescanti e non abusare dell'aria condizionata, limitando il più possibile gli sbalzi termici nel passaggio dai luoghi all'aperto agli ambienti climatizzati. In molti casi potrebbero esseresuperati record di caldo raggiunti nella bollente estate del 2003. Eccolo il picco della prima ondata di calore africano, che già nelle ultime ore sta facendo boccheggiare l'Italia. Ci sono stati svenimenti e colpi di calore, ma anche scompensi cardiaci e respiratori. Non lasciare persone non autosufficienti, bambini e anziani, anche se per poco tempo, nella macchina parcheggiata al sole. I numeri non sono elevati. La Croce Rossa ribadisce alcune indicazioni con particolare attenzione alle persone più fragili.

Alle persone anziane con patologie croniche (cardiovascolari, respiratorie, neurologiche, diabete etc.) e a chi assume farmaci si consiglia di consultare il medico per un eventuale aggiustamento della terapia o della frequenza dei controlli clinici e di laboratorio (ad esempio per i diabetici è consigliabile aumentare la frequenza dei controlli glicemici), segnalare al medico qualsiasi malessere, anche lieve, che sopraggiunga durante la terapia farmacologica e non sospendere mai di propria iniziativa la terapia in corso.

Comments