Sea Watch, chiesta la convalida dell'arresto per Carola Rackete

Adjust Comment Print

Esclusi quindi i reati di resistenza e violenza a nave da guerra; il magistrato ritiene inoltre che il reato di resistenza a pubblico ufficiale sia stato giustificato da una "scriminante" legata all'avere agito "all'adempimento di un dovere", cioè il "salvare vite umane in mare". Luigi Patronaggio, che ha ribadito di convalidare l'arresto e l'obbligo di non dimorare nella provincia di Agrigento. Per il Gip, la scelta di dirigere la nave verso Lampedusa non fu strumentale ma obbligata in quanto i porti della Libia e della Tunisia non sono ritenuti sicuri.

"Credevo che la motovedetta della Guardia di finanza si spostasse, non volevo colpirli". "Per la comandante criminale è pronto un provvedimento per rispedirla nel suo Paese perchè pericolosa per la sicurezza nazionale, la ricca fuorilegge tornerà nella sua Germania" afferma il ministro annunciando che il prefetto ha firmato il provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale con accompagnamento alla frontiera". "Le intercettazioni satellitari sarebbero uno strumento importante, come anche avviare collaborazioni con le autorità giudiziarie straniere". E potrebbe essere proprio da queste indagini che potrebbero emergere elementi a discarico della posizione dell'indagata e della Ong tedesca. Molte volte, per esempio, il parente all'estero che sa che ha un familiare nel barcone chiama per chiedere aiuto. "Pessimo segnale signor giudice". Dunque "bisogna attendere, con fiducia e rispetto, le decisioni dei giudici". Il gip ha ritenuto anche che "il dl sicurezza bis non è applicabile alle azioni di salvataggio". Io ribadisco la mia vicinanza alla Guardia di Finanza in questo caso.

Sea Watch, l'Olanda risponde alle dichiarazioni di Salvini
I migranti , tra cui alcune donne, sono stati fatti ormeggiare al molo Favarolo e da lì presi in carico dalla Guardia di Finanza . Il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini invita il premier olandese a prendersi i migranti della Sea Watch .

Solidarietà a Carola Rackete è stata espressa oggi dai banchi della plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo da parte di alcuni eurodeputati che hanno portato in aula cartelli che chiedevano la liberazione della comandante della nave Sea Watch 3.

"Anche Milano ha riunito penalisti per decidere come aiutare". Così, in un'intervista alla stampa diffusa, tra gli altri, da Ansa e Repubblica, Giorgia Linardi ha preso le difese di Carola Rackete sostenendo - nonostante sia stato smentito dalla Procura - lo stato di necessità a bordo della Ong tedesca. Il punto principale delle accuse a carico di Carola Rackete è quello che riguarda il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. La donna dovrebbe essere interrogata nei prossimi giorni.

Comments