Economia: Conte, "nessuna procedura di infrazione, l'Europa ci riconosce serietà e responsabilità"

Adjust Comment Print

L'Italia per la nona legislatura Ue "rivendica un portafoglio economico di peso, ma soprattutto la possibilità di partecipare alla decisione finale".

"Abbiamo difeso anche questa volta gli interessi dei cittadini e delle imprese italiane, senza arretrare rispetto alle misure qualificanti della nostra Manovra, tutelando welfare e diritti sociali", sottolinea il premier, spiegando che "questo significa che nell'ultima Legge di bilancio, come ribadito più volte, avevamo impostato una strategia di politica economica oculata e consapevole".

SPORTITALIA - Veretout, il Napoli alla finestra
I rossoneri hanno dunque ceduto su Sensi, lasciandolo ai "cugini", che dunque si aggiudicano il talentuoso centrocampista. I due club potrebbero discutere del suo futuro anche in un discorso a parte e non per forza legato a uno scambio.

Nel corso della conferenza stampa a Bruxelles, Conte ha assicurato come all'Italia sia stato garantito un commissario di alto rilievo economico. Gli "sherpa" sarebbero quindi concordi nel non raccomandare all'Ecofin l'avvio della procedura contro il nostro Paese, alla luce delle rassicurazioni sui conti fornite lunedì con l'assestamento di bilancio e il decreto che "congela" le minori spese da reddito di cittadinanza e quota 100. Semplicemente, siamo riusciti a coinvolgere altri paesi, tra cui quelli di Visegrad, ognuno con le sue differenti sensibilità, perché ci siamo ritrovati con un obiettivo comune. "Vogliamo personalità che mettano al centro la crescita, i cittadini, le persone". "Dobbiamo inventarci qualcosa di nuovo". Ci sono persone che personalmente mi hanno detto che non danno la loro disponibilità. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha salutato la decisione della commissione europea di non portare avanti la procedura di infrazione per eccessivo debito dell'Italia. Una figura attraverso la quale - sempre secondo Conte - l'Italia riuscirà ad indirizzare le politiche economiche e sociali dell'Unione Europea. "Anche la curva dello spread tra Btp e Bund tedeschi, e con esso i rendimenti dei titoli di Stato decennali, sembra affrontare un'importante fase di calo" ha affermato il Premier. Nel frattempo, però, confrontandosi con i giornalisti, il presidente del Consiglio ha espresso la sua preferenza per la nuova formazione della Commissione Europea.

Comments