La gip della scarcerazione di Carola Rackete costretta a cancellarsi da Facebook

Adjust Comment Print

Carola è rappresentata con i capelli al vento, come a cullare una nave, la sua Sea Watch 3. "Lo sanno pure i bambini che l'imbarcazione della Guardia di Finanza è una nave da guerra perché issa il vessillo e ha i colori della Marina militare come nave da guerra". La giudice per le indagini preliminari del capoluogo siciliano è infatti finita nel tritacarne dei social, con molti utenti che l'hanno ferocemente criticata.

"La decisione assunta dal comandante di Sea Watch risulta conforme alle raccomandazioni del commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa e a recenti pronunciamenti giurisprudenziali", spiega il magistrato riferendosi alla decisione della Rackete di dirigersi coi migranti salvati verso Lampedusa e non verso Malta o la Tunisia. "Non ci sono più regole certe", ha proseguito. "Malta - ricorda a conferma il magistrato - non ha accettato le previsioni che derivano dalle modifiche alla convenzione Sar del 2004". Le agenti di polizia che si sono fatte fotografare in maniera del tutto legittima con il ministro sapevano che la loro foto sarebbe poi diventata una card di propaganda politica? Mi vergogno". Un'afflizione, quella di Salvini, che sfocia in uno sfogo contro la magistratura: "Dalla giustizia mi aspettavo pene severe per chi ha attentato alla vita di militari italiani, evidentemente sbagliavo. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha annunciato nella tarda serata di ieri che è già pronto il decreto di espulsione per la donna, ma il 9 luglio Rackete si dovrà ripresentare in Procura ad Agrigento per l'interrogatorio che riguarda l'inchiesta parallela aperta nei suoi confronti per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Emanuela Orlandi, l’11 luglio si apriranno due tombe nel cimitero teutonico
Ringrazio il cardinale, Pietro Parolin , e il comandante della Gendarmeria , Domenico Giani , per la volontà di fare chiarezza . Lo riferisce il direttore 'ad interim' della Sala Stampa della Santa Sede Alessandro Gisotti .

Dopo giorni di isolamento che sono serviti alla Rackete per ricostruire minuziosamente passo dopo passo quanto accaduto a bordo della Sea Watch prima dell'attracco a Lampedusa, filtrano le parole della capitana 31enne, Carola Rackete di nuovo in libertà da meno di 24 ore: "Mi ha detto di ringraziare i legali per il lavoro fatto insieme perché Carola ha usato il tempo dell'isolamento per ricostruire l'accaduto - chiosa Giorgia Linardi in conferenza stampa - Mi ha chiesto di mandare rassicurazioni e saluti all'equipaggio". Chi viola la legge diventa un'eroina e chi ha difeso la patria tra un po' passa per delinquente. "Io conto su di voi".

Comments