Palermo Calcio, Covisoc boccia il club: niente serie B

Adjust Comment Print

Niente Serie B per il Palermo. Il Palermo e' stato escluso per l'assenza dei "criteri economico finanziari previsti per l'ottenimento della licenza nazionale ai fini dell'ammissione al campionato di serie B 2019/20". Lo ha deciso la Covisoc che ha contestato alla società rosanero, già penalizzata nella scorsa stagione ed esclusa dai playoff per la Serie A, la mancanza della fideiussione, del pagamento degli stipendi ai calciatori e dei debiti sportivi nei confronti di Lega di B e Figc fra cui la sanzione da 500 mila euro comminata per illecito amministrativo.

Sia la Commissione Criteri Infrastrutturali e sportivi-organizzativi sia la Commissione Vigilanza Società di Calcio (CO.VI.SO.C.) hanno riscontrato il rispetto di tutti i criteri da parte del Trapani Calcio. "Ricorreremo in tutte le sedi e vedremo alla fine chi la spunterà". Ci batteremo punto su punto per venirne fuori.

Questo il documento redatto dalla Co.Vi.So.C. Dal canto loro i Tuttolomondo hanno tutte le intezioni di andare fino in fondo, ma il regolamento parla chiaro e difficilmente si otterranno miracoli.

Mattarella a Salisburgo, manifestanti in favore della comandante della SeaWatch 3
In questi due giorni di visita, tuttavia, all'ordine del giorno sono state anche le domande sulla vicenda Sea Watch 3, divenuta sempre più un caso mediatico.

La Covisoc ha dato via libera alle altre 55 società di Lega Pro, tra cui l'Avellino, che non ha ancora comunicato l'avvenuta iscrizione al campionato, impelagata con le problematiche relative all'istanza fallimentare da scongiurare il 12 luglio.

"Pur mantenendo la speranza, anche flebile, di una possibilita' di iscrizione della squadra al campionato di serie B, l'amministrazione comunale sta predisponendo quanto necessario perche' la citta' possa in ogni caso mantenere una presenza nei campionati calcistici nazionali e cio' secondo un programma conforme alla normativa sportiva e per garantire trasparenza di procedura ed affidabilita' di nuova societa'". Sarebbe interessante sapere cosa pensa la Figc di Petroni e della sua posizione relativamente al Trapani e alla Juve Stabia, nel frattempo anche il Chievo attende il verdetto della Covisoc prima di ufficializzare Michele Marcolini, bloccato da tempo.

Comments