Trump attacca ambasciatore Gb: "Non trattiamo più con lui"

Adjust Comment Print

Tramite un tweet, dopo il clamore per la pubblicazione sul Daily Mail dei contenuti segreti delle dichiarazioni dell'ambasciatore britannico negli Stati Uniti, Sir Kim Darroch, Trump fa sentire tutto il proprio peso muscolare.

Le uscite del presidente Usa sono state commentate da un portavoce del governo di Londra, secondo il quale "l'ambasciatore britannico a Washington, Kim Darroch, continua ad avere il pieno sostegno del primo ministro", aggiungendo che per il suo paese "è importante che gli ambasciatori siano in grado di fornire valutazioni oneste e non edulcorate della politica nei Paesi in cui operano".

"La buona notizia per il meraviglioso Regno Unito è che avranno presto un nuovo primo ministro", ha proseguito il presidente americano, sottolineando che della "nella magnifica visita di Stato a Londra il mese scorso è stata la regina ad impressionarmi di più".

"Non parlo più con l'ambasciatore e Theresa May è meglio che vada via, ha fatto un disastro con la Brexit. Ma è un suo punto di vista personale". In uno dei documenti più delicati - sostiene il Daily Mail, l'ambasciatore scrive: "Non crediamo davvero che questa amministrazione diventerà sostanzialmente più normale, meno disfunzionale, meno imprevedibile, meno faziosa, meno diplomaticamente goffa e inetta".

La Capitana alla fine ha querelato Salvini: Istiga all'odio contro di me
Quando dovremmo intervenire? Come si può essere così cinici e crudeli pur di fare propaganda politica? . La nave nella notte aveva deciso di fare rotta dalle acque al largo di Lampedusa verso Malta.

Il clamore viene dal fatto che nelle sue esternazioni il diplomatico critica ferocemente Trump e tutta la sua amministrazione con tutta una serie di definizioni nette: "Inetto", "incompetente, "insicuro", "vanesio", e ancora, "i suoi discorsi sono pieni di bugie", "la Casa Bianca è piena di faide".

La bolla diplomatica è esplosa. Ditegli che gli Stati Uniti oggi hanno la miglior economia e le migliori forze armate del mondo.

Si va da "Inetto" a "irrispettoso" e "stupido": in poche ore i rapporti diplomatici tra Washington e Londra sono di ghiaccio. Tra le ipotesi c'è anche quella di una figura di spicco pro Brexit che avrebbe voluto con questo gesto far rimuovere l'ambasciatore britannico, europeista convinto e portare Regno Unito e USA allo scontro diplomatico. Trump, d'altronde, pare sogni come ambasciatore a Washington il brexiter e amico Nigel Farage.

Comments