Bambina morta in Istria, abbandonata in auto sotto al sole

Adjust Comment Print

Le vittime di questo tipo di morte - clinicamente causata da ipertermia, un brusco aumento della temperatura corporea e, nei casi più estremi, arresto cardiocircolatorio - sono nella stragrande maggioranza dei casi bambini di meno di quattro anni, che imprigionati nell'auto sotto il sole non riescono a liberarsi e ad uscire da soli dalla macchina.

Una storia che lascia senza parole e senza commenti quella avvenuta a Rovigno, importante centro turistico sulla costa occidentale istriana della Croazia. I tempi al lavoro si sono allungati, probabilmente il padre si è dimenticato della piccola in auto e quando se ne è ricordato forse era troppo tardi.

Sea Watch, slitta l'interrogatorio a Carola Rackete: ecco quando
A ciò si aggiunge il crollo di fiducia nei confronti delle organizzazioni non profit , che passa dall'80% del 2010 al 39% odierno. Ma, come sottolineato anche dal legale della Capitana , la questione non è ancora chiusa, anzi.

Secondo una prima ricostruzione, la bambina è rimasta all'interno della vettura per diverse ore dopo che il padre l'aveva portata con sé per un impegno di lavoro. Ha portato con sé la piccola e, pensando di sbrigare la faccenda in una manciata di minuti, l'ha lasciata in auto. È stata trasportata in una clinica di Fiume, ma è morta nella giornata di ieri, martedì 9 luglio. Il padre, un 33enne, è stato denunciato. Si apprende dalle dichiarazioni rilasciate dai medici che la bambina è morta a causa dei danni cerebrali provocati dal caldo eccessivo.

Comments