MotoGP, KTM Tech3 dà l'addio a Syahrin: nel 2020 arriva Brad Binder

Adjust Comment Print

"È incredibile avere questa opportunità!" ha dichiarato il pilota, che ha continuato: "Voglio dire un enorme grazie a KTM, Red Bull KTM Tech3, al mio manager e alla mia famiglia per avermi aiutato a raggiungere questo traguardo e poterci provare".

Bard Binder prenderà il posto del pilota malesiano Hafizh Syahrin, che passerà al team Red Bull KTM Ajo Moto2 di Aki o Tech3 Poncharal nel 2020.

Caduta Libera, Nicolò Scalfi e l'appello dopo l'eliminazione: ritorna subito in televisione?
Prima di cadere per l'ultima volta nella botola, il campione di Caduta Libera ha voluto ringraziare tutti. Intervistato dal Giornale di Brescia Nicolò ammette: " Non mi dispiacerebbe partecipare a un reality ".

Il campione del mondo Moto3 2016 sarà il primo sudafricano a gareggiare nell'era dei quattro tempi. È una sensazione straordinaria e un sogno che diventa realtà. "Siamo solo a metà della nostra prima stagione in MotoGP con KTM, ma siamo già contenti di accogliere con noi Brad Binder per il 2020".

"Brad è un pilota che seguo da quando ha iniziato a correre nella Rookies Cup e più tardi nella Moto3 - ricorda il team manager di Tech3 Hervé Poncharal - Penso che avere Miguel Oliveira e Brad Binder riuniti con noi l'anno prossimo sia qualcosa che dimostra che l'organizzazione e la strada presa della KTM stanno funzionando". Ci piace anche il fatto che Brad abbia questo particolare stile di guida che gli consente di far esprimere il massimo alla moto. Mi è sempre piaciuto il suo talento, la sua aggressività e la sua caparbietà, questo è il profilo di pilota che desideri in squadra. Non vediamo l'ora di vedere come possa adattarsi alla MotoGP, è con noi già da cinque anni ed è uno dei nostri campioni del mondo. Abbiamo già fatto molte esperienze insieme e celebrato successi, quindi siamo tutti felici che le cose continueranno. Sarà una squadra forte, perché penso che ci sarà un ottimo rapporto tra lui e Miguel. Vorrei dare un caloroso benvenuto a Brad e dirgli che lo seguiremo ancora più da vicino durante la seconda parte della stagione della Moto2. "Si 'adatta' a noi e non vediamo l'ora di vederlo in sella ad una moto della categoria regina".

Comments