Incidenti dopo la vittoria dell'Algeria in Coppa d'Africa

Adjust Comment Print

Tragedia a Montpellier, in Francia, durante i festeggiamenti per la qualificazione dell'Algeria alla semifinale della Coppa d'Africa in Egitto. 74 sono le persone fermate per gli incidenti e gli atti di vandalismo. "È inaccettabile". Nella notte, migliaia di algerini sono scesi in strada nelle grandi città, da Parigi a Marsiglia e Lione, dopo il successo sulla Costa d'Avorio ai rigori nei quarti di finale della Coppa d'Africa.

L'episodio più grave è avvenuto a Montpelier dove un tifoso 21enne ha perso il controllo della sua automobile e ha travolto una donna e i due figli che camminavano a piedi.

REPUBBLICA - Ancelotti rassicura quasi tutti i giorni James Rodriguez: 'Sarai del Napoli'
De Laurentiis punta l'attenzione sulle tante polemiche extracalcistiche che lo hanno investito fin dallo scorso inverno. Per me Koulibaly, Insigne e Allan lo sono e per il brasiliano ho rifiutato un'offerta da 70 milioni.

La bambina, politraumatizzata, è stata ricoverata in ospedale e la ragazza di 17 anni se l'è cavata con una ferita alla caviglia. Il giovane è stato arrestato ed è accusato di omicidio colposo.

Allerta per il 14 luglio - Dopo le violenze e i danneggiamenti di questa notte, a margine dei caroselli, il ministro dell'Interno, Christophe Castaner, ha annunciato un dispositivo di 2.500 uomini per la notte del 14 luglio a Parigi. "È inaccettabile", ha avvertito Castaner, mentre il Rassemblement National di Marine Le Pen aveva chiesto di vietare l'accesso dei tifosi e le bandiere algerine sugli Champs-Elysées, teatro questa notte di violenze e danneggiamenti.

Comments