Iran:Londra, riconsegneremo petroliera se non andrà in Siria

Adjust Comment Print

"Se riceverà garanzie che la nave non andrà in Siria, dopo il dovuto iter nei tribunali" di Gibilterra.

Il ministro degli Esteri britannico Jeremy Hunt ha dichiarato che la nave cisterna verrà rilasciata se l'Iran garantirà che non si dirigerà in Siria.

Tiziano Ferro, ecco i dettagli del suo matrimonio
Il tutto sarebbe stato top secret anche se, pare che la notizia sia trapelata tanto da rimbalzare in rete. La coppia , scrive Vanity Fair , si era già segretamente sposata lo scorso 25 giugno a Los Angeles .

Secondo Hunt, durante la loro conversazione "costruttiva", Zarif gli disse che l'Iran stava cercando di risolvere la lite diplomatica e non di inasprirla. Teheran ha definito il sequestro "una forma di pirateria", accusando Londra di scimmiottare le "politiche ostili di Washington" e sostenendo che la petroliera non era diretta in Siria.

Nel frattempo, le autorità hanno rilasciato su cauzione il capitano e tre membri dell'equipaggio della petroliera, senza specificare le accuse. La tensione tra Londra e Teheran è alta dopo il tentato fermo della petroliera britannica Heritage nello Stretto di Hormuz, attribuito ai Pasdaran dai britannici e dagli Usa.

Comments