Napoli, Insigne: "Sarri-Juve? Per noi napoletani è un tradimento"

Adjust Comment Print

"La palla magica non ce l'ho!" Tutti i campioni che verranno a Napoli sono i benvenuti per far crescere la nostra qualità. Cosi' Lorenzo Insigne rispondendo alle domande del pubblico in piazza a Dimaro, sede del ritiro del Napoli.

Senti la responsabilità di essere il capitano ed un esempio? Il mio rinnovo? Purtroppo non c'è il presidente, io vorrei restare ancora tanti anni a Napoli, purtroppo ho già 32 anni. Spero di rimanere a vita a Napoli. Ora, però, dobbiamo pensare a noi per cercare a tutti i costi di batterlo.

Ultimissime notizie di calciomercato, Parma scatenato: Inglese e altri 2 colpi
Ora ha perfezionato gli accordi con il Napoli e tratterrà in Emilia l'attaccante che aveva messo in cima alla lista. Raggiunta l'intesa tra le parti: il Napoli ha acconsentito a lasciare il giocatore al Parma .

Perchè giochi meglio in nazionale? Gli azzurri mi sono sempre piaciuti quando li vedevo, quando il Napoli mi ha chiamato ho parlato con l'agente, con Giuntoli e con Ancelotti, le loro parole mi hanno convinto e non ho mai avuto dubbi da quel momento. l gol contro il Barcellona in Champions non lo scorderò, ma voglio rifarlo. "Ma è una domanda o un attacco?" "Il difetto di Ancelotti è il modulo nei miei confronti (ride, ndr). Adesso che è andato alla Juve non voglio più parlare di lui". Ma il belga, che spera di prolungare il suo contratto, guarda anche alle sue spalle, perché Insigne non è lontanissimo. Questo e il settimo anno che sono al Napoli e mi sento a casa anche grazie all'amore della gente. "Provo una grande emozione, è il sogno di tutti i bambini napoletani essere il capitano del Napoli. Sono molto orgoglioso e spero di portare in alto il Napoli".

Comments