Alitalia, Fs ha scelto: sarà Atlantia il partner

Adjust Comment Print

Lo si legge in una nota Fs.

Dopo l'accordo, il vicepremier Luigi Di Maio assicura che comunque sulla revoca della concessione di Autostrade non si indietreggia. L'attendismo è dovuto all'incertezza che prevale sul futuro della compagnia aerea, a partire dal fatto che non esiste ancora un'offerta vincolante e Alitalia. "Lo possiamo dire a gran voce perché avevamo ereditato una situazione disastrosa, cominciata con il vecchio governo Berlusconi e portata avanti dal Pd". Noi siamo riusciti a trovare una soluzione e questo è un grande risultato. Mentre qualcuno oggi si prendeva un caffè al tavolo e recitava la solita parte, qui abbiamo fatto la differenza.

Atlantia, Claudio Lotito e il patron di Avianca, German Efremovich, hanno risposto, a quanto si apprende, a Mediobanca, advisor di FS, presentando un'offerta per la newco Alitalia.

Marica Pellegrinelli torna sui social: la risposta ad Eros Ramazzotti
Mentre Gigi D'Alessio ha scritto: "L'uomo che tratta la donna da principessa è colui che è stato cresciuto da una regina. I due non hanno ufficializzato la loro relazione, ma sembra che tra i due sia scoccata la scintilla.

E a proposito della decisione del cda FS attesa per oggi, commenta: "Si auspica che il cda di FS decida quanto prima e che scelga l'offerta più ambiziosa". Non a caso Di Maio, pur dicendosi ufficialmente immune a preferenze e pregiudizi nei confronti dei pretendenti, sembra invece sponsorizzare l'ingresso del gruppo Toto, che non prevede alcun esubero e punterebbe ad una compagnia effettivamente internazionale. "Alitalia ha bisogno di tornare a giocare in attacco e non in difesa", ha sottolineato Di Maio. Chiediamo al ministro Di Maio di venire al più presto in Parlamento a riferire.

Tra gli obiettivi poi, non mancherebbe un ulteriore incremento della produttività, facendo volare di più e meglio gli aeromobili di una flotta che, nella bozza di piano trapelata di recente, prevederebbe una contrazione dai 117 attuali a 105. E' la posizione che da Leu arriva da Stefano Fassina. Si lavora ora alla costituzione di una cordata con quattro soci: Fs con il 35%, Delta con il 10-15%, Mef con il 15%, la società dei Benetton dovrebbe avere circa il 15 per cento.

Comments