Caso Orlandi, sono iniziate le analisi sulle tombe del Cimitero Teutonico

Adjust Comment Print

"Come indicato nel decreto del Promotore di Giustizia dello Stato della Città del Vaticano, le operazioni riguardano due ossari individuati in un'area attigua alle tombe della Principessa Sophie von Hohenlohe e della Principessa Carlotta Federica di Mecklenburgo".

Il prof. Giovanni Arcudi, docente di Medicina legale all'Università di Tor Vergata, e il suo staff, alla presenza di Giorgio Portera, il perito di fiducia della famiglia Orlandi, hanno portato alla luce numerosi resti presenti negli ossari e li hanno sottoposti a una prima valutazione.

Secondo quanto disposto dal Tribunale del Vaticano le operazioni di analisi dei resti proseguiranno sabato prossimo, 27 luglio "con un'approfondita analisi morfologica dei reperti contenuti negli ossari".L'ipotesi che i frammenti ossei rintracciati sotto la pavimentazione del del Pontificio Collegio Teutonico appartengano alla Orlandi sembra una chimera.

Con questa nuova attività peritale - dopo le operazioni dell'11 luglio scorso - si evidenzia ancora una volta la disponibilità della Santa Sede verso la Famiglia Orlandi. In questi mesi, la famiglia della ragazza ha richiesto l'apertura delle tombe del cimitero Teutonico. "Oggi sono state ritrovate migliaia di ossa, dunque si ipotizza la presenza di decine di persone".

Le migliori offerte di TV e smartphone dell’Amazon Prime Day
E se non siete iscritti a Prime , potete rimediare e approfittare comunque delle offerte , usufruendo del mese di prova gratuito . Secondo dati rilasciati da Amazon i consumatori hanno risparmiato oltre un miliardo di dollari nel mondo durante il Prime Day .

Secondo quanto riportato da Repubblica, Portera ha quindi aggiunto: "Ora bisognerà datare le ossa e capire se sono reperti di qualche decina di anni o di centinaia di anni fa".

Gisotti, direttore 'ad interim' della Sala stampa vaticana, ha dichiarato ai cronisti che questa mattina, alle ore 9, sono iniziate nell'ambito delle incombenze istruttorie del caso Emanuela Orlandi. le operazioni al Campo Santo Teutonico, in territorio Vaticano. "Il fatto che siano ossa non catalogate e buttate in un ossario, anzi in una cavità, rende più difficile e più lungo l'accertamento", ha aggiunto. Nella città del Vaticano, all'interno del Cimitero Teutonico, sono state ritrovate migliaia di ossa. "Certo, non ci aspettavamo un numero così enorme di ossa perché più sono e più è complicato l'accertamento". "Attendiamo e vediamo cosa succede", ha spiegato Federica Orlandi, sorella di Emanuela, dopo l'apertura dei due ossari.

"Cosa sto pensando? Niente" aggiunge.

Comments