Il ricordo dei dipendenti Italcementi "Per noi era l'Ingegner Giampiero"

Adjust Comment Print

E' morto Giampiero Pesenti, 're' del cemento italiano, che con il padre Carlo ha fondato Italcementi, uno dei principali gruppi al mondo nel settore, poi venduto a Heidelbergcement Group.

Pesenti, nello sviluppo di italcementi, verrà ricordato soprattutto per l'acquisizione nell'aprile del '92 di Ciments Francais, società grande più di due volte il gruppo bergamasco: una mossa che sorprende il mercato e che realizza in un solo colpo la globalizzazione della società.

Nato a Milano nel 1931, Giampiero Pesenti consegue la laurea in Ingegneria meccanica.

Di Maio a Salvini: "Vediamoci e andiamo avanti"
Il vero obiettivo della Lega e di Matteo Salvini non è il Movimento Cinque Stelle , ma il premier Giuseppe Conte . Non ho niente da rivendicare, che all'Italia spetti un commissario importante e' nei fatti.

Il Sole 24 ORE riporta stamane "Con Giampiero Pesenti, scomparso all'età di 88 anni, muore uno degli ultimi protagonisti di una stagione, il Novecento italiano, tutta giocata sull'economia pubblica, la centralità di Mediobanca e le famiglie imprenditoriali, che sono ormai definitivamente tramontate". Subito dopo, Pesenti iniziò, nel 1958, la sua attività in Italcementi, diventandone, prima direttore generale, poi consigliere delegato e, infine, presidente fino al passaggio di controllo della società nel 2016. Nel 1989 è stato insignito dell'alta onorificenza di Cavaliere del Lavoro.

Nel 1984 aveva assunto la carica di presidente e AD di Italmobiliare, di cui dal 2017 era presidente onorario. La personalità, l'intelligenza e l'autorevolezza di Giampiero Pesenti hanno contribuito a fare di Italcementi quello che è ancora oggi, pur nel contesto di un gruppo internazionale più grande: una società leader, dal punto di vista industriale ma anche nella capacità di visione, sempre con l'ambizione di andare oltre il presente. Alla guida del gruppo gli succederà il figlio Carlo.

Comments