Gregoretti, a bordo 29 migranti malati: la decisione di Salvini

Adjust Comment Print

"Germania, Francia, Irlanda, Lussemburgo e Portogallo, più alcune strutture dei vescovi italiani - aggiunge il vicepremier - si faranno carico di questi 116 migranti".

Sembra avvicinarsi lo sbarco dei 116 migranti che da 6 giorni si trovano a bordo della nave 'Gregoretti' della Guardia Costiera.

"Ho chiesto qualche giorno di lavoro per smuovere le coscienza".

Calciomercato Fiorentina: preso Boateng, un milione al Sassuolo
Boateng invece è appena rientrato dal prestito al Barcellona e potrebbe garantire quella duttilità richiesta da Inzaghi. Non è stata una decisione facile da prendere, ma questo è il calcio.

Tramite una nota Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia aveva fatto sapere, infatti, di non accettare "la prospettiva, di abituarci a tutto, anche alle scelte politiche inconcepibili e oltre ogni legge e ordinamento, come quella di costringere in condizioni igienico-sanitarie pessime, da 5 giorni, con un solo bagno, 116 esseri umani su una nave italiana, che li ha salvati da un sicuro naufragio ed è già ormeggiata in un porto italiano e quindi sono già in territorio italiano".

Un'ora prima dell'autorizzazione era stato fatto scendere, autorizzato dal questore Gabriella Ioppolo, per ragioni sanitarie, un migrante affetto da tubercolosi e trasferito in ospedale. Salvini spiega che per sequestro di persona si rischiano 15 anni di carcere e rilancia la linea dura che prevede la chiusura dei porti. "Nelle prossime ore autorizzerò lo sbarco", lo rende noto, in diretta su Facebook, il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Sulla questione è intervenuto oggi il vicepremier Luigi Di Maio, parlando con i cronisti a margine della giornata di formazione dei navigator organizzata dall'Anpal: "Per me l'Italia non può sopportare nuovi arrivi di migranti". Non siamo il campo profughi d'Europa. "Pieno rispetto per le forze dell'ordine, pieno rispetto per i poliziotti e per i militari" ha aggiunto Di Maio.

Comments