Katy Perry giudicata colpevole di plagio per "Dark Horse"

Adjust Comment Print

Ora i magistrati dovranno determinare a quanto ammonterà il risarcimento. La Difesa, però, ha spiegato che a quella cifra andrebbero tolti i costi di produzione più altri fattori che devono essere sottratti al conteggio percentuale totale.

Il singolo era stato presentato anche al Super Bowl.

Tutti ricordano "Dark Horse", uno dei brani di Katy Perry che hanno segnato la sua carriera musicale e hanno fatto la storia della musica.

Nel 2014 il rapper cristiano Marcus 'Flame' Gray (insieme al paroliere Emmanuel Lambert, alias Da Truth, e i due collaboratori e rapper Lecrae Moore e Chike-Ojukwu) aveva accusato di plagio l'artista, sostenendo che "il messaggio religioso di Joyful Noise è stato irrimediabilmente rovinato dall'associazione alla stregoneria anti-cristiana, pagana, di magia nera e degli Illuminati evocata dalla sua canzone". Nel corso del processo la popstar di "I Kissed a Girl" e i suoi avvocati hanno negato l'accusa, sorta ormai nel lontano 2014. Quindi era altamente possibile che i due avessero sentito la canzone. Oltre alla cantante, che ha detto di non aver mai ascoltato "Joyful Noise", sono coinvolti anche i co-autori e dei produttori.

Brexit: Boris Johnson in Scozia, fuori dall'Ue con o senza accordo
Questi timori hanno anche portato la sterlina ai minimi negli ultimi due anni (Ft). Altrimenti il " no deal " sarà l'unica soluzione.

Grigio gli avvocati hanno sottolineato le decine di milioni portati dalla canzone, l'album è su.

L'ultimo successo discografico di Katy Perry risale al 2017, quando la star ha pubblicato l'album "Witness" per l'etichetta Capitol.

Bad news in arrivo per Katy Perry. L'attore sta, al momento, girando la seconda stagione della nuova serie Amazon Prime Video, Carnival Row, in Repubblica Ceca, mentre la cantante di Never Really Over sta girando il mondo per vari progetti e per la promozione del suo nuovo brano.

Comments