Migranti, von der Leyen: "Nuovi criteri umani ed efficaci di ripartizione"

Adjust Comment Print

"Un'Unione europea unita ha bisogno di un'Italia forte, prospera". Così la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, a Palazzo Chigi per un incontro col presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Sulle modifiche al Trattato di Dublino, che attualmente ancora obbliga il primo paese di arrivo dei migranti all'accoglienza univoca, Von der Leyen ha concordato con le richieste di Conte. La presidente della Commissione Europea è impegnata in un tour delle capitali del vecchio continente per preparare il programma della sua Commissione e la composizione del suo collegio, che vorrebbe essere formato per la metà da donne.

Lo farà per le migrazioni, per cui serve "un nuovo patto", di "procedure efficaci, efficienti e umane", ha precisato. Anche la politica di assegnazione dei rifugiati tra i Paesi dell'UE deve essere rivista, poiché, geograficamente, l'Italia, la Grecia e la Spagna sono sottoposte a maggiori pressioni. "Se collaboriamo troveremo soluzioni".

Autostrade, sciopero dei casellanti: tutti i dettagli, come provare a salvarsi
Il weekend peggiore dell'anno sulle autostrade: il grande esodo accompagnato, domenica e lunedì, dallo sciopero dei casellanti. Colonne di automobili e traffico in aumento nel corso del primo week end di agosto .

La nuova commissione lavorerà "per la prosperità, per la competitività e la crescita, per creare nuovi posti lavoro e favorire la digitalizzazione", tutti "pilastri della nuova commissione" che intende "recuperare il tempo perduto". Sulla stessa linea il premier Conte: "Vogliamo vincere la sfida dei cambiamenti climatici e pensiamo che l'Europa debba assumere una leadership su questo". "Cercheremo di introdurre un fondo di transizione per aiutare quelle Regioni che sono più colpite". Una scelta della quale Conte sarebbe stato ben felice, ma che, come è noto, è naufragata anche per l'auto-isolamento del Carroccio, che guarda all'ungherese Orban e si è schierato con la minoranza sovranista.

Quattro gli obbiettivi che Von der Leyen ha rilanciato in sede di discussione con il presidente del Consiglio, tutti basati sul progetto di guardare al futuro come un'Unione sempre più consolidata e meno legata agli interessi personali dei singoli paesi.

Comments