Dl Sicurezza bis, maggioranza alla conta

Adjust Comment Print

Forza Italia ha deciso di non partecipare al voto.

L'organizzazione non governativa Medici senza frontiere che è appena tornata in mare con una nave di soccorso, gestita insieme all'ong Sos Meditérranée, ha reagito con durezza: "Denunciamo ancora una volta che il decreto sicurezza bis infliggerà nuove inutili sofferenze, ostacolando il sistema di soccorso e mettendo così ancora più a rischio la vita di persone vulnerabili".

Il provvedimento, fortemente voluto dal ministro dell'Interno Matteo Salvini, regolamenta, tra le altre cose, la chiusura dei porti italiani alle navi delle Ong che soccorrono i migranti e stabilisce le sanzioni in caso di forzatura del blocco. Grazie agli schiavi 5 stelle la situazione nelle citta' e nei quartieri rimarra' la stessa, anzi peggiorera'. Questi sono gli effetti che la propaganda del Ministro della paura ha sulle persone! "Un passo alla volta state trasformando il tempio della democrazia in quell'aula sorda e grigia, in quel bivacco di manipoli evocato in un periodo di cui alcuni, anche qui dentro, provano nostalgia", aveva detto Pietro Grasso nella discussione sul dl sicurezza bis. Cinque gli assenti tra i banchi M5S: Virginia La Mura, Matteo Mantero, Michela Montevecchi, Lello Ciampolillo, Elena Fattori. "Il decreto sicurezza-bis trascina il nostro paese in un mondo capovolto rispetto al progetto costituzionale e democratico dell'Italia repubblicana". E' questa la scelta individuata durante la riunione del gruppo a Palazzo Madama, secondo quanto si apprende, e che non fa abbassare il quorum - viene riferito - a differenza di quanto sarebbe accaduto se FI avesse lasciato l'Aula. L'ha ufficializzato il voto del Senato con 160 voti favorevoli, 57 voti contrari e 21 astenuti.

Sanremo 2020: Amadeus padrone di casa
Assieme ad Amadeus , nel corso delle cinque serate, sono attesi volti che hanno costruito la storia del Festival . Non saprei dirti ora quando ci sarà, e cioè se sarà a febbraio, marzo, aprile o maggio".

Il Decreto sicurezza bis si compone di 18 articoli e gli argomenti principali sono: immigrazione clandestina (coordinamento investigativo, potenziamento della disciplina dei rimpatri clandestini), gestione dell'ordine pubblico durante le manifestazioni di protesta e sportive (e in generale tutte le manifestazioni all'aperto, con l'obiettivo di contrastare la violenza) oltre a prevedere lo stanziamento di maggiori fondi per le forze dell'Ordine e interventi per eliminare gli arretrati nell'esecuzione dei provvedimenti penali di condanna definitiva con modifiche al Codice Penale. Ecco tutto quello che c'è da sapere sul decreto. "Salvini ci campa". Lo scrive in una nota il segretario del PD Nicola Zingaretti, sottolineando che nel decreto non si parla di lotta alla mafia. Il leader del Carroccio insomma libera il Sicurezza Bis del peso politico legato alla tenuta del governo e lo catapulta, con tutta la sua forza, sulla mozione a firma M5S per fermare la Tav. Non è invece stata presa in considerazione la richiesta - formulata da anni e periodicamente ripresentata - di rendere identificabili poliziotti, carabinieri e finanzieri schierati nei servizi di ordine pubblico (per poterli riconoscere, quando sono loro a commettere reati, come successe al G8 di Genova e non solo).

L'articolo 2 prevede una sanzione da un minimo di 150mila euro a un massimo di un milione di euro per il comandante della nave "in caso di violazione del divieto di ingresso, transito o sosta in acque territoriali italiane".

Inoltre, il capitano della nave, se contravviene al divieto previsto al punto 1 e non si ferma davanti allo stop imposto dalla Guardia Costiera, può essere immediatamente arrestato.

Comments