Colpi anche nel comasco per il gruppo accusato della strage di Corinaldo

Adjust Comment Print

Le responsabilità di quello che è successo, ha detto uno dei leader della banda dei 'modenesi', accusata di decine e decine di rapine nei locali del Centro Nord Italia, va cercata altrove.

Il trapper risponde al suo interlocutore, senza fermarsi: "Yeah" e saluta con il gesto del diavolo (le corna, ndr.). Tirando le somme, Sfera Ebbasta pensa quindi che nonostante la trap sia "facilmente riproducibile" rispetto ad altri generi, diventare famosi in questo campo non sia comunque una passeggiata. I ragazzi erano in contatto con un ricettatore, anche lui finito in manette ma con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata al furto. Il resto della 'banda' - Ugo di Puorto, Raffaele Mormone, Badr Amouiyah e Souhaib Haddada - si è avvalso della facoltà di non rispondere. I tre vengono intercettati.

Uno di loro era quasi intenzionato a rubargli la collana: "Se non era stato per i morti te lo giuro (...) lì, gliela faceva". Dice solo: "Yeah, king Sfera Ebbasta".

Fumo a bordo,velivolo British Airways fa evacuare passeggeri
I 175 passeggeri a bordo del volo BA422 sono stati fatti scendere in pista dalle uscite di emergenza. Il traffico aereo è stato deviato per circa 25 minuti e successivamente ripristinato.

Assume anche tutta un'altra importanza l'allarme lanciato dalla polizia all'indomani dei gravi fatti di Torino con la direttiva del capo della polizia Franco Gabrielli, applicata in occasione di eventi di particolare richiamo, a cominciare dal concerto della notte di Capodanno al Circo Massimo e dal Concertone del Primo maggio a piazza San Giovanni, che prevede fra gli altri il divieto di portare in locali notturni e zone rosse prodotti per autodifesa. I fermati sono giovanissimi, indicati come professionisti dello scippo, italiani e stranieri insieme, un campanello d'allarme fortissimo sui tempi terribili che la nostra società sta vivendo. Alcuni dei giovani, tra cui proprio Ugo Di Puorto, non sapendo di essere intercettati, definiscono il trapper "pagliaccio" e "affamato" per essersi esibito prima a Rimini, arrivando in ritardo a Corinaldo. Sono le dichiarazioni rese oggi in carcere a Genova, dove è stato arrestato mentre era in ferie, da Andrea Cavallari, ventenne della Bassa Modenese, uno dei giovani in manette poiché ritenuti i componenti della 'banda dello spray' che ha causato la strage a Corinaldo, Ancona, tra il 7 e l'8 dicembre scorso.

Attraverso un'intervista rilasciata alla redazione di X Factor, Sfera Ebbasta si è raccontato a cuore aperto, affermando di sentirsi pronto e allo stesso tempo emozionato per l'inizio di questa nuova esperienza: "La mia prima volta da giudice devo dire molto emozionante, non vedo l'ora di cominciare".

L'incontro tra il cantante milanese e Di Puorto era già emerso nei giorni scorsi dalle carte dell'inchiesta condotta dalla procura di Ancona che ha portato all'arresto di sette persone.

Comments