Due morti nell’incidente sul massiccio di Grand Combin

Adjust Comment Print

Un alpinista italiano - forse una donna - ha perso la vita, mentre la guida alpina che conduceva la cordata, Federico Daricou, della Società del Cervino, è rimasto ferito gravemente (ha riportato un serio trauma alla gamba). I due erano da poco partiti verso la vetta. Un alpinista tedesco è precipitato per circa 60 metri lungo la via normale. Tuttavia, proprio la guida (nonostante le ferite) è riuscita a chiamare i soccorsi e a riferire le coordinate per l'invio dell'elicottero.

Scattato l'allarme, l'elicottero di Air Glacier ha tentato un sorvolo ma è dovuto rientrare a causa delle avverse condizioni meteo. Non si esclude che possano esserci altri feriti.

L'impavido gruppo di alpinisti era partito la scorsa notte da Cabane di Valsorey per scalare il massiccio del Grand Combin.

Crisi di governo news 9 agosto, Salvini: "Non sappiamo se correremo soli"
Avete visto Salvini ieri durante il suo comizio a Pescara? La poltronite è una delle accuse più spesso mosse in queste ore. Il premier ha anche annunciato che contatterà Fico e Casellati per la riconvocazione delle Camere .

Già ieri si era verificato un altro incidente fatale.

Un alpinista italiano, Nicolò Morano, di Vercelli, è morto sul colpo, si legge su La Repubblica Torino. Oltre ai due sono stati coinvolti nell'incidente anche tre olandesi, due dei quali sono rimasti feriti e il terzo è illeso. Sul posto al momento dell'incidente erano presenti quattro tecnici del Soccorso alpino e speleologico piemontese, che hanno prestato i primi soccorsi.

Comments