Giornalismo in lutto. È morta Nadia Toffa

Adjust Comment Print

Il destino, il karma, la sorte, la sfiga ha deciso di colpire proprio te, la nostra Toffa, la piu' tosta di tutti, mentre qualcuno non credeva alla tua lotta, noi restavamo in silenzio e tu sorridevi. Non ci resta che sperare che tu sia riuscita a perdonare anche noi, che non siamo stati in grado di aiutarti quanto avremmo voluto.

Funerali Nadia Toffa: camera ardente a Brescia, ultimo saluto il 16 agosto sempre a Brescia, la città della conduttrice che piange la sua perdita. "E forse ora qualcuno potrebbe pensare che hai perso, ma chi ha vissuto come te, non perde mai".

"Fiorire d'inverno", nel periodo più difficile dell'anno. Anche in quella fase dolorosa Nadia ha mantenuto il sorriso, ha mantenuto il contatto con i fan condividendo sul suo profilo Instagram i momenti della malattia, in ospedale e a casa.

Fiorentina: Mediacom di Commisso sponsor viola
Commisso vuole investire sulla squadra e su Firenze rafforzando il legame con gli Stati Uniti. L'accordo garantirà un aiuto importante per il club.

Nadia Toffa, sempre per Le Iene, aveva seguito più volte la questione della Ferriera di Servola, intervistando l'allora sindaco Roberto Cosolini e cercando di fare altrettanto, senza riuscirci, con la presidente della Regione Debora Serracchiani. Dopo due mesi di cure, a febbraio la giornalista era in tv, rivelando di aver avuto un cancro. Ho pensato tanto a questo momento. Nonostante la forza e il coraggio con cui ha sempre portato avanti la sua battaglia senza mai perdere la voglia di combattere, Nadia non ce l'ha fatta.

Ora sto benissimo. Non mi vergogno di nulla. Grazie per il bene che ci ha sempre voluto. Non mi vergogno dei chili persi, li riprenderò. Ad annunciarlo è stata proprio la pagina ufficiale del programma di Italia1.

Molti haters, o semplici detrattori, hanno pensato che strumentalizzasse troppo la malattia sui social e che avesse peggiorato le cose con la pubblicazione del suo libro autobiografico, che parla proprio della sua malattia. "Io e Totò unite contro l'afa! Vi bacio tutti, tutti, tutti". Era il primo luglio. Tantissimi i suoi servizi per portare alla luce tutto quello che è accaduto in quella terra martoriata ed in difesa e a sostegno della gente che abita in quelle zone, come le Mamme della Terra dei Fuochi, con le quali la combattiva inviata de Le Iene aveva instaurato un legame speciale.

Comments