Italia: Conte a Salvini, sulla Open Arms "sleale collaborazione"

Adjust Comment Print

Prese di posizione che sabotavano la faticosa trattativa di Conte in raccordo col Quirinale presso le cancellerie continentali; e che sono state registrate come presagi di destabilizzazione in vista della manovra finanziaria; e, nell'immediato, come colpi alla credibilità dell'Italia. Tutte cose che non ci interessano. L'ipotesi più probabile però appare essere al momento quella di un Conte bis (con un nuovo voto di fiducia) dopo le dimissioni il 20 nelle mani del Quirinale. Il presidente del Consiglio, che nella missiva ha trattato tematiche relative alla Open Arms e alle modalità politiche del ministro dell'Interno, parlando a chiare lettere di una "sleale collaborazione, l'ennesima a dire il vero, che non posso accettare", ha mantenuto comunque dei toni moderati, a tratti paternalistici. Ad andargli malissimo, invece, si ritroverà all'opposizione, a vedersi cancellare tutta la sua impalcatura securitaria, i suoi pessimi rapporti di vicinato coi partner europei, la sua guerriglia politica permanente, la sua centralità nel dettare l'agenda e di imporla alle altre forze politiche utilizzando il megafono del suo ruolo istituzionale.

Intanto Matteo Renzi apre alla possibilità che Matteo Salvini faccia un passo indietro e cerchi di trovare un accordo con gli ex alleati di Governo per non vedersi costretto a passare all'opposizione. Un segnale forte per Merkel e Macron.

Su Twitter il ministro ha postato un sondaggio di Sky in cui la sua linea prevale su quella del ministro della Difesa: "nemmeno trenta.che disumani questi italiani!" - scrive riferendosi alla percentuale di telespettatori che si sono espressi a favore della linea della Trenta. "Si dovrebbe andare al voto, deciderà Mattarella". Se qualcuno è nostalgico degli sbarchi e del Pd lo dica. Poi il solito refrain: "Siamo stufi delle chiacchiere della Lega".

Richard Gere fa l'avvocato delle Ong: esposto contro l'Italia
L'equipaggio è preoccupato e si è appellato all'emergenza medica , dovuta alle precarie condizioni di salute dei migranti a bordo. La segnalazione del barcone con a bordo le 39 persone è arrivata ancora una volta da Alarm Phone .

Salvini ha una "fedele e ossessiva concentrazione" nell'affrontare il tema migranti, "riducendolo alla formula porti chiusi" per "incrementare costantemente" i consensi. E ora, "il 20 agosto, noi saremo in aula insieme al presidente Giuseppe Conte e vedremo chi avrà il coraggio di sfiduciarlo".

Tutto come prima della mozione di sfiducia, a ben vedere, ma l'obiettivo di Salvini potrebbe essere uno solo: Giuseppe Conte.

Un altro dato che balza agli occhi è la drastica riduzione dei costi del sistema d'accoglienza, dove attualmente sono ospitati 105.142 migranti, il 34% in meno rispetto al 2018: dai 2,2 miliardi spesi dal 1 agosto 2017 al 31 luglio del 2018 si è passati infatti ai 501 milioni dell'ultimo anno.

Comments