Governo, Luigi Di Maio si affida a Mattarella

Adjust Comment Print

E infatti Di Maio chiede ai suoi di condividere prima di tutto la piena fiducia nel discorso che farà Giuseppe Conte.

Con la Lega che adesso parrebbe essere pentita della rottura, i grillini sono nella situazione di dover scegliere se provare a ricucire con il Carroccio oppure gettarsi in una nuova avventura con il PD. Con le lancette che torneranno al 4 marzo di un anno fa.

E quegli spiragli che si erano aperti in questi giorni sembrano non esserci piu'. Dopo il vertice del Movimento 5 Stelle, tenutosi ieri nella villa di Beppe Grillo a Marina di Bibbona, è sempre più nitido uno scenario in cui i pentastellati prendono le distanze dalla Lega e, allo stesso tempo, stanno valutando un'intesa con il Partito Democratico: "Hanno scelto Renzi?" Per colpa della Lega ora c'è il rischio che aumenti l'Iva. Con l'auspicio che la prima carica dello Stato non possa chiedere un tentativo di formare un nuovo governo - a guida Cantone? Difficile per il Pd digerire un ruolo di primo piano di Di Maio, difficile digerire anche un Conte bis nonostante la svolta anti-salviniana degli ultimi giorni. Fine dell'alleanza quindi, e fine del governo.

È morto per un malore Felice Gimondi
Filo rosso delle sue imprese fu l'eterno duello con il rivale di sempre, l'altro grande campione belga Eddy Merckx . Il grande campione bergamasco era in vacanza a Giardini Naxos con la moglie Tiziana.

Dall'altro canto il PD dovrebbe giustificare il perché ha accettato di fare il governo con chi, finora, ha definito inetti e incapaci. "Altrimenti ci si risiede al tavolo e si lavora".

Il sole rovente si sa a volte gioca brutti scherzi e forse su quella spiaggia assolata del Papeete Beach il Ministro degli Interni Salvini avrà formulato la brillante idea di sfiduciare il Premier Giuseppe Conte e andare subito al voto. La convinzione nella maggioranza e' che il premier non voglia ricucire il rapporto con Salvini. Lo afferma questa mattina il vicepremier Matteo Salvini in un'intervista a Radio anch'io, smentendo dunque l'ipotesi di un possibile ricongiungimento con l'alleato di governo. Cosi' Luigi Di Maio, leader politico dei cinquestelle, nel corso dell'assemblea dei parlamentari del M5S. E c'e' fibrillazione anche nella Lega. Una realtà ben lontana da quel pomeriggio di festa al Papeet, tra mojito, cubiste e lui che si dilettava a fare il dj sulle note dell'Inno di Mameli. E che la decisione sulle prossime mosse la prendera' lui e poi la comunichera'. Ma cosa è un governo forte? Non a tutti e' gradita la strada dei quattro anni circa di opposizione.

E mentre alti papaveri locali del PD andavano a caccia, su Facebook, delle simpatie degli elettori dei Cinque Stelle - in una piccola anticipazione dell'oggi -, invece che appoggiare Parisi pancia a terra, il Grande Stratega rimaneva freddo, come del resto aveva fatto per tutta una campagna elettorale dove aveva apertamente remato contro.

Comments