Spagna offre porto a Open arms, "inconcepibile operato di Salvini"

Adjust Comment Print

La Spagna conferma quindi che l'accordo, coordinato in modo informale dalla Commissione europea, esiste ed è valido, e che Madrid "prenderà la sua parte, nonostante stia ricevendo un flusso di migranti attraverso il Mediterraneo occidentale maggiore dell'Italia", sottolinea il governo di Sanchez. In sostanza la Procura non sembra intenzionata ad adottare alcun provvedimento, in attesa di sviluppi della situazione e della decisione del Consiglio di Stato, prevista per domani, sul ricorso presentato da Salvini contro il Tar del Lazio che aveva dato l'ok all'ingresso della nave nelle acque territoriali. Poi, in polemica con il ministro dell'Interno italiano, ha affermato che le parole di Salvini sulla situazione a bordo della Open Arms sono inconcepibili.

Sempre stamattina, infine, davanti alla costa di Lampedusa una motovedetta della Guardia di finanza ha rintracciato una piccola imbarcazione con a bordo 37 migranti.

Il presidente di Open Arms, Roberto Gatti, ha smentito che l'ong voglia fare rotta verso Algeciras, in Andalusia: "Sono sette ore di viaggio, è impensabile ora in queste condizioni".

MIGRANTI IN MARE - Quella trascorsa è stata la 16esima notte a bordo, dopo lo sbarco dei 27 minori di sabato a Lampedusa. "La Commissione europea è pronta ad iniziare il coordinamento per il ricollocamento dei migranti" quando lo sbarco avverrà.

Calciomercato Inter, Wanda Nara: "Icardi non va al Monaco"
Uno scambio ch converrebbe sia al Napoli che all'Inter in questo momento, e il tecnico nerazzurro lo sa molto bene. La moglie-agente dell'attaccante argentino nega che la trattativa col Monaco sia in fase avanzata.

E' giunta arrivata al 17esimo giorno l'odissea dei 107 migranti che ancora si trovano a bordo della Open Arms, la nave della Ong spagnola ferma al largo di Lampedusa. La Spagna alla fine è costretta a cedere.

Matteo Salvini ribadisce il suo no assoluto allo sbarco ma Open Arms insiste.

L'ISPEZIONE - Per quanto riguarda gli altri migranti a bordo, sono "molto stanchi e provati dalla lunga permanenza sulla barca", ma non sarebbero emerse "patologie particolari importanti, dal punto di vista medico". Una situazione insostenibile tanto che cinque naufraghi, con addosso i giubbotti-salvagente, si sono gettati in mare cercando di raggiungere la riva, distante appena 150 metri, ma sono stati recuperati dai volontari della Ong.

Toninelli, infatti, sul suo profilo Facebook ha scritto: "Grazie alla Spagna per aver offerto un porto alla Open Arms, anche se con troppi giorni di ritardo". Dopo due settimane la condizione psicofisica dei migranti è in peggioramento: due migranti avrebbero tentato la fuga tuffandosi dalla nave, recuperati dalla Guardia Costiera.

Comments