Open Arms: notte tranquilla per profughi - Cronaca

Adjust Comment Print

In mare da più di 10 giorni anche i 356 migranti salvati dalla Ocean Viking, la nave di SOS Méditerranée e Medici senza frontiere, che non ha accettato lo sbarco a Tripoli. Patronaggio era accompagnato da due medici, due consulenti della Procura, tra cui una psicologa, che ha avuto modo di vedere e parlare per quasi due ore con i migranti a bordo. Secondo l'articolo 328 del Codice penale "Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanità, deve essere compiuto senza ritardo, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni".

I migranti a bordo, di conseguenza, verranno fatti scendere. L'imbarcazione sarà invece portata nel porto di Licata, in provincia di Agrigento. La portavoce non ha precisato quanti migranti prenderà ciascuno dei cinque Paesi (la Francia nei giorni scorsi aveva dato la disponibilità ad accoglierne 40), rimettendo la decisione alle autorità nazionali dei vari Stati. È stato recuperato dalla Guardia costiera e si è rigettato in mare pur di non tornare sulla Open Arms.

Il Viminale ha, intanto, rinnovato la richiesta alla Spagna di farsi carico degli immigrati sbarcati dalla Open Arms.

Calciomercato Inter, Wanda Nara: "Icardi non va al Monaco"
Uno scambio ch converrebbe sia al Napoli che all'Inter in questo momento, e il tecnico nerazzurro lo sa molto bene. La moglie-agente dell'attaccante argentino nega che la trattativa col Monaco sia in fase avanzata.

"È l'ennesimo scontro politico che si consuma sulla pelle delle persone più povere e più vulnerabili".

Sullo sbarco dei naufraghi della Open Arms "non cambio idea, resto assolutamente contrario". È un luogo sempre aperto dove si trova una faccia amica, dove c'è la possibilità di ottenere aiuto, dove ci si può collegare ad internet per dare notizia del proprio arrivo ai familiari rimasti in patria. "No, le navi continuano ad arrivare da noi". Lo ha detto il ministro dell'Interno e vicepremier, Matteo Salvini, ospite di 'Radio Anch'io' su Rai Radio1. Se per i migranti finisce l'odissea, strascichi giudiziari e polemiche sono destinati a continuare. "Chiediamo al più presto un porto sicuro". Di questi cosiddetti sbarchi fantasma non si parla mai solo per avere il pretesto di attaccare le Ong che soccorrono vite in pericolo? Lo dice il parroco di Lampedusa, don Carmelo La Magra sul molo commerciale dell'isola in attesa della nave che portera' a Porto Empedocle i 19 minori scesi dalla Open Arms.

Comments