I sondaggi Noto: in caso di elezioni, Lega al 38%

Adjust Comment Print

"Noi non lasciamo affondare la nave, che a pagare siano gli italiani" ha aggiunto.

Adesso è tutto nelle mani del Capo di Stato, che dovrà guidare l'uscita dal crisi: Mattarella sembra intenzionato a trovare una soluzione in tempi brevi.

"Oggi la via maestra sono le elezioni". In questi giorni abbiamo letto la qualunque pur di andare contro Salvini e la Lega.

La soluzione di quella che appare come una delle più difficili crisi di governo del dopoguerra dipenderà dalla capacità dell nostra classe politica di valutare il baratro verso cui la mancata formazione di una stabile maggioranza di governo ci condurrebbe.

La Roma sfreccia, ecco Zappacosta: cifre e formula
Il terzino sorano dovrebbe sostenere le visite mediche mercoledì a Villa Stuart . L'esterno classe 1992 lascia il Chelsea dopo due anni e torna in Italia .

"Leggo con stupore le parole del Sindaco di Pergine Oss Emer e del suo omologo roveretano Francesco Valduga, circa le future mosse dei Civici per le elezioni comunali e in caso di eventuali elezioni politiche anticipate" - esordisce così la nota del consigliere provinciale Claudio Cia l'indomani delle dichiarazioni dei due sindaci nuovamente nostalgici per il polo civico miseramente fallito prima delle elezioni provinciali del 21 ottobre 2018. Nessuno deve avere paura della volontà del popolo.

"Un 'accordo contro', tra Pd e M5S, è la vecchia politica". Mezzo punto in meno per Fi di Silvio Berlusconi, che passerebbe dall'8.8% di maggio all'8.3%, mentre per Fdi di Giorgia Meloni la variazione se si andasse subito alle urne sarebbe positiva, seppur minima, da 6.5% a 6.7%. Aver scoperchiato il vaso è stato utile per capire.

Avanti 'senza se e senza ma' invece è la chiara posizione del Movimento Cinque Stelle.

"Come ho detto in aula, per tanti anni di esperienza parlamentare, questo è il governo al quale io mi sono sentita più estranea. Se poi qualcuno mi dice ragioniamo perché i "no" diventano "sì", miglioriamo la squadra, diamoci un obiettivo, facciamo qualcosa "non contro" ma "per", io l'ho sempre detto, sono una persona concreta, non porto rancore guardo avanti, non indietro". Secondo Salvini, quindi, l'inciucio potrebbe essere nato ancor prima del voto espresso da Pd e M5s a favore di Ursula von der Leyen, che, in occasione delle europee, è stata eletta presidente della Commissione Europea del Parlamento Europeo. Ma sulla base del passato nulla autorizza a concludere che quanto è possibile si tradurrà in realtà. Di segno opposto l'appello di Umberto: "Se il Pd, Leu o altri apriranno in maniera onesta e leale dobbiamo fare lo sforzo per il bene del Paese".

Comments