Salvini: "Conte mi ha deluso, qualsiasi esecutivo è contro la Lega"

Adjust Comment Print

Dopo la giornata di ieri - con il durissimo discorso di Conte e il tentativo di ricucire con il ritiro della mozione di sfiducia al premier -, Matteo Salvini si ritrova, forse per la prima volta, in minoranza anche su Facebook e Twitter. Consentitecelo, il contesto più adeguato anziché il Senato, sarebbe stata una bella osteria di Trastevere con un mezzo litro di Frascati fresco sulla tovaglia a quadretti. Il presidente Conte è poi salito al Colle e ha presentato le dimissioni.

Il leader della Lega parla anche della rottura con il M5s: "I no sono stati troppi. Alcuni suoi fedelissimi sostengono che il Conte bis sia estremamente improbabile, e che all" avvocato degli italiani' non interesserebbe prender parte alla quasi inevitabile. Ma capite i motivi per cui, con ogni probabilità, non saremo chiamati alle urne nella stagione delle foglie morte? Che ha reputato un "accordo contro per tirare a campare" quello tra Pd e Cinquestelle, ma anche come "vecchia politica". Una replica che però conteneva un elemento di natura inequivocabile: l'affermazione di sé.

"Siamo rimasti fedeli a questo, non siamo incollati alla poltrona e non ci spaventa tornare di fronte agli elettori per chiedere nuovamente la loro fiducia".

Matteo Salvini ritorna a parlare della manovra.

La Fiorentina soffre con il Monza ma alla fine vince per 3-1
Monza (4-3-1-2): Lamanna; Sampirisi, Scaglia, Bellusci, Lepore; Rigoni, Fossati, Chiricò; Iocolano; Brighenti , Finotto. Chiesa? E' un giocatore importantissimo per questa squadra, sia come calciatore ma è anche una persona bravissima.

Anche per questo Luca Morisi ha una spiegazione: "Giuseppe Conte cresce ed è popolare sui social network perché tutti quelli di sinistra, in questo momento, lo stanno seguendo".

Le strade per garantire una nuova stabilità politica per l'Italia sono due. Ci viene in mente per definire la statura politica di questo premier una sola delle tante citazioni fatte nei discorsi e ci dispiace di citarne solo una violando la par condicio: Salvini ha ricordato il pensiero pronunciato da Don Abbondio raggiunto dai bravi: "il coraggio, se uno non ce l'ha, non se lo può dare". Ora la parola passa al Capo dello Stato che, per fortuna, ha mostrato di conoscere molto bene la Costituzione e di avere un alto senso delle istituzioni.

Male invece il Movimento 5 Stelle, al 16,5%, mentre il Partito Democratico, pronto a governare (non si sa come) insieme ai Cinque Stelle, rimarrebbe stabile col 23% dei consensi. "Evidentemente c'è voglia di un governo che faccia, che lavori", ha sottolineato. Ma il ponentino romano è una mano santa come scuola. Un Governo con chi ieri ha difeso e coperto l'azione governativa di questi mesi significa consegnarsi al fallimento populista di questi mesi. "Giuseppe Conte, il quale ha rassegnato le dimissioni del Governo da lui presieduto". Lo farà effettivamente in serata, un comunicato del Quirinale informa: "Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa sera al Palazzo del Quirinale il Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Avv".

Comments