Scomparso a NY Andrea Zamperoni, chef lodigiano del ristorante Cipriani Dolci

Adjust Comment Print

Da sabato notte è scomparso Andrea Zamperoni, il 33enne capo chef italiano di Cipriani Dolci, famoso ristorante nella stazione di Grand Central a New York.

Inizialmente il sous chef Ignacio Albo aveva riferito che il coinquilino dell'appartamento in cui Andrea vive nell'area di Flushings, nel Queens, l'aveva visto un'ultima volta nella notte tra sabato e domenica, attorno alle due e mezza, quando sarebbe uscito a fumare una sigaretta e avrebbe chiamato un Uber, non si sa per dove.

Come raccontato dal Daily News sarebbe stata una telefonata anonima a indirizzare la polizia all'ostello nel Queens, a New York, dove è stato rinvenuto il corpo di Zamperoni. I suoi amici hanno avvertito la polizia lunedì, quando non si è presentato al lavoro. È un uomo di famiglia.

"Siamo addolorati di essere venuti a sapere che Andrea Zamperoni, amato membro del team Cipriani per molti anni, è stato trovato morto", ha fatto sapere Cipriani Dolci nella sua nota. Al Post, Fernando Dallorso ha descritto Zamperoni come un cuoco di grande talento, una persona molto dolce. La notizia della scomparsa di Andrea Zamperoni, sparito sabato 17 agosto, era stata resa nota dalla stampa questa mattina.

Caldo fino a mercoledì, poi temporali e temperature in calo
Mercoledì è previsto un calo delle temperature a partire da Nord, giovedì su tutta l'Italia, complici anche frequenti temporali . I primi focolai temporaleschi "si presenteranno al Centronord mercoledì , pur in un contesto ancora in prevalenza soleggiato".

"Era in America da poco tempo ed era felicissimo di essere lì".

Zamperoni, 33 anni, originario della provincia di Lodi, lavorata al ristorante Cipriani Dolci al Grand Central Terminal. Non credo proprio si tratti di un allontanamento volontario.

"Ci uniamo all'apprensione della famiglia, nella speranza che il caso venga risolto rapidamente, e ci affidiamo alla competenza delle autorità della polizia di New York perché si arrivi a notizie positive e a una conclusione felice della vicenda". "Anche il fratello gemello lavora per noi, lui sta a Londra".

Comments