Allarme mondiale, carne contaminata da listeria

Adjust Comment Print

Il focolaio è stato individuato, ma ora il ministero della Salute allerta Unione europea e Organizzazione mondiale della sanità sui rischi dell'epidemia "nel caso in cui la listeriosi possa essere identificata in altri Paesi", soprattutto in un periodo come questo in cui anche turisti stranieri potrebbero essere stati contagiati.

Sono oltre 150 i casi di infezione da Listeria già accertati in Spagna con un decesso. L'origine dell'epidemia è stata individuata in carne di suino venduta con il nome 'La Mechá' e prodotta dall'azienda di Siviglia Magrudis S.L. Un allarme che, come scrive El Pais, risulta essere solo una misura precauzionale in attesa di capire se non ci sono casi di turisti infetti che rischiano di diffondere il virus anche fuori dai confini spagnoli.

Alla luce di ciò, quindi, sarebbero due i gravi errori dell'azienda: il primo da collegarsi alle mancanze di igiene delle strutture, il secondo nella non rilevazione che la carne tritata era stata contaminata dalla listeria, nonostante il fatto che le normative vigenti richiedano che vengano analizzati almeno cinque campioni di ciascun lotto prodotto.

Lorella Cuccarini, il flop di "Grand Tour" che chiuderà in anticipo
Una decisione arrivata dopo i giudizi più volte espressi dalla conduttrice in favore di Matteo Salvini . Oppure la Rai dovrà incassare un'altra sconfitta?

Clicca sotto sull'argomento che ti interessa. Seri problemi con la tempistica dunque, ammessi apertamente anche dall'ex vicepresidente del Consiglio Generale dei Medici di Spagna Jesús Aguirre, che parla di "due o tre giorni di ritardo". Un giorno dopo la prima morte avvenuta - una donna di 90 anni - il ministero ha confermato 132 casi in Andalusia relativi al consumo di carne contaminata: 108 a Siviglia, 11 a Huelva, 6 a Cadice, 4 a Malaga e 3 a Granada. Gli alimenti principalmente associati all'infezione da listeriosi comprendono: pesce, carne e verdure crude, latte non pastorizzato e latticini come formaggi molli e burro, cibi trasformati e preparati (pronti all'uso) inclusi hot dog, carni fredde tipiche delle gastronomie, insalate preconfezionate, panini, pesce affumicato.

L'infezione da listeria, anche detta listeriosi, si legge su Humanitas, è una tossinfezione alimentare che prende il nome dal batterio che ne è la causa, il Listeria monocytogenes. Come la maggior parte dei batteri, viene eliminata dai processi di pastorizzazione e cottura.

I soggetti più a rischio sono le persone con compromissione del sistema immunitario: malati di cancro, di diabete, di Aids, le persone anziane e i neonati. In questo secondo caso tra l'ingestione del cibo contaminato e la manifestazione dei sintomi può passareun mese (ma in alcuni casi si può arrivare anche a tre mesi).

Comments