MotoGp Silverstone, ecco perché Rossi non riesce più a vincere

Adjust Comment Print

Qualcosa però non è andata per il verso giusto e il nove volte iridato è stato costretto a fare di necessità virtù, giungendo decisamente distanziato dal vertice occupato dallo spagnolo della Suzuki Alex Rins (+11 " 439). L'ironia? In ben 8 occasioni un italiano si è qualificato in seconda posizione qui, incluse le ultime 4 (Rossi 3 volte e Dovizioso l'anno scorso).

Un fenomeno. Non si può che definirlo così Marc Marquez, che a Silverstone ha ottenuto la pole position numero 60 in carriera su 120 gare disputate in MotoGp. Dopo una serie di giri a ritmi forsennati, Rins e Marquez entrano in gestione gomme e così Vinales ne approfitta per mangiare secondi al duo di testa.

Amazzonia brucia, Di Maio: "Bolsonaro fermi distruzione della foresta"
La popstar Madonna si rivolge direttamente a Bolsonaro: " Per favore cambi le sue politiche e aiuti non solo il suo paese ma l'intero pianeta ".

Si parte subito col botto, alla curva uno del primo giro Quartararo, favorito per essere il diretto avversario di Marquez, perde malamente l' anteriore della sua Yamaha che scivolando entra nella traiettoria di Dovizioso obbligandolo a saltarla in stile mx gp, cadendo rovinosamente a terra mentre la sua Ducati prende fuoco. Spavento per Dovizioso ma per fortuna tutto ok: brutta caduta al via per lui. "Ma sono contento perché abbiamo preso buoni punti in campionato, abbiamo un grande vantaggio e lasciamo Silverstone con 78 punti rispetto ai 58 che avevamo". "Quest'anno la Yamaha va molto bene sul passo e in gara dovremo lottare", ha dichiarato Marquez dopo le qualifiche. "Marquez e Rins erano un po' più forti, da Marquez me l'aspettavo, da Rins sinceramente no, perché pensavo avesse un ritmo più simile al mio, e invece andava di più ed è stato bravo".

Comments