Mamma morta dopo il parto, arriva task force dal Ministero della Salute

Adjust Comment Print

Già madre di due bambini, la donna non aveva avuto problemi nelle gravidanze precedenti.

"Su richiesta del dirigente del ministero che si occupa dei controlli la Regione ci ha chiesto una relazione sull'accaduto" dichiara il direttore generale degli Ospedali Riuniti di Ancona Michele Caporossi.

"Un evento imprevedibile e inevitabile, accaduto all'improvviso senza che fosse possibile intervenire" è il commento rilasciato al Corriere Adriatico dal professor Ciavattini, primario della clinica di ostetricia e ginecologia dell'ospedale pediatrico Salesi.

Mohamed Sefi, marito di Zohra, la tunisina 34enne morta durante il travaglio indotto per espellere il feto morto della loro figlia Miriam, chiede che si faccia luce sul caso.

Renzi: Gentiloni prova a far saltare l’accordo con il MoVimento?
Serietà, trasparenza, onestà - si, onestà! Giancarlo Giorgetti ha già detto che il Capitano ha sbagliato i tempi della crisi. Ciò che è fondamentale in questo momento è giungere a degli accordi per cercare di formare un governo stabile .

La donna è morta dopo aver perso il bambino che portava in grembo.

Al termine dell'intervento infatti i sanitari hanno dovuto comunicare alla famiglia della donna un'altra terribile tragedia.

Nell'ultimo gravidanza però, quando la 35enne aveva fatto il monitoraggio, era emerso che il feto non aveva più battito e dunque era stato riscontrato un caso di morte nell'utero. La direzione dell'azienda ospedaliera ha segnalato il decesso alla magistratura, che valuterà ora gli accertamenti da disporre e ha avviato un'indagine interna. La Procura ha aperto un'inchiesta per chiarire le dinamiche e le cause del doppio decesso.

Comments