Violenta eruzione dello Stromboli: il comunicato INGV e gli ultimi aggiornamenti

Adjust Comment Print

Messina - Una forte esplosione è avvenuta poco dopo mezzogiorno sullo Stromboli, con ricaduta di sabbia, cenere e altro materiale vulcanico.

Le immagini sono impressionanti ma non si segnalano danni a persone o cose tranne piccoli focali d'incendio sul versante di Ginostra del Vulcano. La grande nube nera alzatasi in aria avrebbe reso tutto repentinamente scuro.

In seno all'attività eruttiva delle ultime settimane, infatti, al pericolo sul fronte vulcanico si somma quello di un'onda che potrebbe superare, di gran lunga, quella di 20 centimetri del 28 agosto scorso (provocata dalla caduta del materiale piroclastico in mare).

Brexit, Johnson chiede la sospensione del Parlamento
Elisabetta ha autorizzato la decisione del governo, contro cui sono state raccolte ben 500mila firme in poche ore. Boris Johnson ha dichiarato in tv: " Serve ad andare avanti con i piani per far progredire il Paese ".

La nuova fortissima esplosione è stata avvertita anche nelle isole vicine.

Il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, ha affermato che "la situazione è sotto controllo, abbiamo lo stesso attivato tutte le procedure di protezione civile". In concomitanza con l'esplosione si sono attivate le sirene anti-tsunami e i turisti sono stati invitati a lasciare le spiagge per raggiungere la piazza.

Secondo quanto riporta l'account Twitter dei Vigili del fuoco alle 12 e 17 è una "esplosione di forte intensità nell'area centro-meridionale della terrazza craterica dello #Stromboli". L'esplosione ha interessato l'area centro- meridionale della terrazza craterica dello Stromboli. Dal punto di vista prettamente sismico tale sequenza puoòconsiderarsi confrontabile con l'episodio del 3 luglio scorso. Un'altissima colonna di fumo è visibile anche a diversi chilometri di distanza. I prodotti generati dalla sequenza esplosiva erano ricaduti lungo i fianchi del vulcano: materiale e lapilli incandescenti che avevano provocato incendi su più punti.

Comments