Italia, Mancini: "Kean e Zaniolo out? Devono imparare a comportarsi bene"

Adjust Comment Print

Perché ha escluso Zaniolo e Kean? A me non piace lasciare a casa per punire, però sono giovani e spero gli serva per il futuro. Un professionista deve essere sempre esemplare.

Lukaku è stato bersagliato da cori razzisti durante la gara contro il Cagliari: "Purtroppo c'è sempre qualcuno che sbaglia. Mihajlovic? In questi giorni l'ho sentito, mi sembra che tutto vada per il verso giusto". Le partite che ho visto io, ho visto due 4-3 e un 3-3, ho visto partite divertenti dove le difese vanno registrate.

"Ora non cominciamo a dire che se perdiamo è perchè manca Zaniolo". Non bastano 5 partire per essere un campione. È giovane, deve capire quello che ha avuto e gli è arrivato all'improvviso. Ripeto: "i due ragazzi non hanno fatto nulla di grave ma bisogna comportarsi bene". "L'anno scorso eravamo all'inizio e avevo bisogno di vedere giocatori anche giovani in un contesto difficile". Le parole del ct della Nazionale italiana. "La nostra squadra è già delineata ormai, come detto".

Ciclismo, Vuelta: quarta tappa all’olandese Jakobsen, Roche resta in rosso
Il portacolori della Deceuninck ha preceduto in volata l'irlandese Sam Bennett (Bora) e il tedesco Maximilian Walscheid (Sunweb). La maglia rossa di leader della classifica resta sulle spalle di Nicholas Roche (Team Sunweb), che l'aveva conquistata ieri.

Che partite si aspetta e che formazione ha in mente? Credo che per giocare in Nazionale ci vogliano qualità tecniche e di comportamento. "Non hanno fatto niente di grave, una cavolata (si sono presentati in ritardo agli allenamenti, ndr)". Stavolta non ci sono, la prossima volta se meriteranno saranno qui. "Ci avrebbero fatto comodo ma è giusto non averli chiamati ora".

Su Sirigu:"Salvatore sa quali sono le gerarchie, noi sappiamo che possiamo contare su di lui e sugli altri. Donnarumma è il titolare ma in quel ruolo siamo molto ben coperti". "Credo che la maggior parte delle persone capisca e stanno facendo del loro meglio per migliorare la situazione". "Stefano può giocare ovunque e con chiunque". Di questo e di altro ha parlato il tecnico tricolore nella conferenza stampa del primo giorno, presso la sala dell'Isokinetic (Bologna). E come mai non ha chiamato Roberto Inglese?

Il suo centravanti ideale: "Quelli che abbiamo qui sono i migliori in questo momento". È d'accordo? "Sì, certo".

Comments