Manifestazione a Montecitorio, il Ministro dell’Interno fa fermare i manifestanti

Adjust Comment Print

"Siamo tornati in piazza, come non avveniva da anni, con la forza che merita la città eterna". Dopo aver raccontato loro di essere stati "esautorati" con un giochino di Palazzo (l'unico giochino però era quello di Salvini che ha causato la crisi di governo) e di essere stati derubati della propria sovranità visto che gli impediscono di votare ecco che si dà adito alla narrazione secondo cui qualcuno vorrebbe impedire l'accesso a Montecitorio.

"Oggi avremmo potuto riempire piazza del Popolo per quanti siamo, altro che queste piazze!". "Ma non ci arriveranno".

Il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando dal palco, aveva precedentemente dichiarato: "Salutiamo i poltronari chiusi in questo momento nel palazzo". La delegazione piacentina di Fratelli d'Italia ha commentato così: "Una risposta decisa, entusiasmante ed inequivocabile al governo giallo-rosso, un avviso di sfratto nel giorno medesimo nel quale il governo di Giuseppe Conte ha chiesto la fiducia alla Camera".

Vivendi potrà partecipare all'assemblea di Mediaset
Un'operazione che "prevede sinergie importanti per 100 milioni, un dividendo di 100 milioni e un buyback da 280 milioni".

Si arriva al punto che le evidenti difficoltà di Local Team (una diretta condivisa anche da Salvini) di mandare in onda uno streaming fluido del comizio vengono interpretate come un boicottaggio. Ma, per chi ha protestato oggi, la Politica non è come una fotografia che resta sempre uguale, nei secoli dei secoli.

Alla manifestazione indetta da Fratelli d'Italia prenderà parte anche il leader della Lega Matteo Salvini e il presidente della Liguria Giovanni Toti. E' la piazza del fronte sovranista che sebbene in modo civile esprime con forza la rabbia per le manovre di Palazzo che hanno dato vita a una nuova maggioranza parlamentare che di certo non rispecchia più la volontà popolare da diverse tornate elettorali. Hanno paura questi vigliacchi, ci stanno bloccando: "che vergogna". E ha dato appuntamento alla manifestazione del 19 ottobre. Sono orgoglioso di aver lasciato quelle poltrone. La Meloni ha chiamato a raccolta in una delle strade del potere il popolo sovrano calpestato dall'inciucio Pd M5s nel suo diritto di scegliere: e la folla ha risposto numerosissima. "Bisogna andare a elezioni subito!". "Qui c'è Fratelli d'Italia, la Lega, tantissimi italiani, gli scontenti nel Movimento 5 Stelle e tutti coloro che avrebbero voluto andare a votare mi sembra la piazza degli italiani".

Comments