Pomeriggio 5, Craig Warwick: " Mi rimanevano 4 ore di vita"

Adjust Comment Print

L'ex concorrente dell'Isola dei Famosi ha raccontato di essersi sentito dire dal dottore che aveva solo 4 ore di vita e ha poi ringraziato tutti i medici e in generale i donatori di sangue. Dopo solo un'ora, vengo raggiunto da una telefonata della dott. ssa che mi avverte di un pericolo urgente; la mia emoglobina è sotto i 6 punti, la mia vita è a rischio, potrei morire in qualunque istante. Tuttavia Craig ha preferito tenere riservati fino a poche ore fa i motivi che l'hanno costretto a farsi curare. Warwick ha avuto più trombosi in più parti dell'intestino senza che il sensitivo se ne accorgesse. Adesso è in ripresa, ma stando al suo racconto se l'è vista davvero brutta.

Dopo questa terribile notizia, Craig ha cercato di mantenere la calma e, grazie ai suoi amici, è riuscito a raggiungere l'ospedale più vicino. Oggi 12 settembre è stato ospite da Barbara d'Urso a Pomeriggio 5, narrando nel dettaglio che cosa gli è accaduto. Quanta vita e quanto amore in una sola sacca da mezzo litro.

Clicca sotto sull'argomento che ti interessa.

Il sensitivo ha raccontato così il so dramma personale con i suoi follower in un lunghissimo post sul suo profilo personale di Instagram.

Lecco, aggredisce due donne nel sottopasso della stazione: arrestato
Il suo arresto è stato convalidato e ora si troverebbe recluso ai domiciliari , in attesa che venga sottoposto alla prossima udienza.

Il sensitivo ha annuito.

"Mi trovavo a Milazzo - ha scritto - non mi sentivo bene già da giorni, forse da mesi, così ho deciso di fare le analisi del sangue per capire cosa mi stava accadendo". Non ricordo esattamente quante analisi e a quante indagini sono stato sottoposto, le cose non erano semplici e questo lo capivo benissimo e capivo anche che potevano esserci brutte sorprese. L'uomo ricorda quegli attimi con estrema nitidezza e, anche in un momento tanto difficile, è riuscito a pensare agli altri, in particolare a colui o colei che gli stava donando il sangue. Adesso comincia per me un percorso di cure e controlli costanti ma desidero ringraziare tutti voi amici miei, i vostri messaggi ed il vostro calore mi farà superare tutti gli ostacoli.

Infatti, le condizioni di vita sull'isola honduregna erano troppo complicate da sostenere dopo il suo infortunio alle costole.

Comments