Muore in ospedale dopo trasfusione: "Forse sacche di sangue scambiate per errore"

Adjust Comment Print

Morta per trasfusione sbagliata, ministero manda ispettoriIl ministro della Salute Roberto Speranza sta predisponendo l'invio degli ispettori del Centro Nazionale Sangue per indagare sulla morte di una donna per una trasfusione sbagliata a Vimercate.

Dall'Asst di Vimercate arriva la conferma sull'errore nella trasfusione con un gruppo sanguigno sbagliato: è la causa della morte della paziente di 84 anni. Lo scambio delle sacche di sangue è avvenuto con buone probabilità due giorni dopo l'operazione. Dalle prime informazioni, la donna era stata sottoposta a un intervento per la rottura di un femore, come spesso capita in età avanzata. L'indagine interna servirà a chiarire la dinamica dell'errore. Le condizioni della donna, ha scritto Repubblica, si sono rapidamente aggravate; la donna è poi morta nel reparto di terapia intensiva dove era stata trasportata.

Vimercate. L'omonimia con un'altra paziente le è stata fatale. Un errore umano che ha provocato la fine di una vita. Il plasma potrebbe essere stato scambiato con quello di un altro paziente. L'ultimo caso simile si era verificato a Genova lo scorso anno e in quel caso si trattava di uno scambio di sacche contenenti cellule per un trapianto di midollo.

Sarri: "La squadra non vuole mai perdere, neanche nei giorni meno brillanti"
Ironia anti-Juve - Naturalmente non si fanno pregare i tifosi delle altre squadre, che punzecchiano i bianconeri. Dobbiamo crescere dal punto di vista qualitativo e tattico, conseguenza di un aspetto fisico che è da migliorare.

"La signora, in seguito ha avuto una seria crisi emolitica tanto da imporre un ricovero in rianimazione". Gli ispettori del Centro Nazionale Sangue dovranno accertare possibili falle nei controlli.

"L'ASST di Vimercate ha già provveduto a fare una comunicazione sulla vicenda all'autorità giudiziaria". "Per questo - spiegato in una nota - Regione Lombardia ha attivato immediatamente (venerdì stesso) il Centro Nazionale Sangue, un organismo specifico al quale sono delegate le ispezioni che riguardano l'aspetto trasfusionale. Ogni Azienda Socio Sanitaria Territoriale ha la possibilità di declinare queste prescrizioni avvalendosi degli strumenti che meglio ritiene: bracciali, codici a barre, microchip".

Comments