Sarri: "La squadra non vuole mai perdere, neanche nei giorni meno brillanti"

Adjust Comment Print

Ironia anti-Juve - Naturalmente non si fanno pregare i tifosi delle altre squadre, che punzecchiano i bianconeri. Il tecnico toscano ha commentato il suo ritorno in panchina. Dobbiamo crescere dal punto di vista qualitativo e tattico, conseguenza di un aspetto fisico che è da migliorare.

Maurizio Sarri mette in qualche modo anche le mani avanti: magari non sarà una Juventus come quella di Allegri, ci sarà più palleggio, ma non sarà nemmeno come il suo vecchio Napoli, che faceva della tecnica e del palleggio le sue armi principali. Sugli infortunati "la sensazione è che Douglas Costa abbia un problema di entità superiore rispetto a Pjanic". Pjanic in settimana ha preso una botta a un muscolo e oggi è venuta fuori. Quando la squadra è più bassa, devono accordare di più.

"Non meritavamo di vincere questa partita. E dopo mezz'ora era già diventata più difficile, avevamo due giocatori in meno in mezzo ed era già palese che, con trentacinque gradi, sarebbe stata complicatissima".

Il Governo ottiene la fiducia al Senato
In totale quindi, escludendo Paragone e Richetti, i giallorossi in teoria possono contare su 168 senatori . Domani il governo si troverà a dover affrontare la prova del Senato , dove la partita è più aperta.

Sui cambi: "Rabiot è di grandissimo livello, ma nel 2019 non ha giocato una partita". Ha iniziato bene, ma poi come succede spesso dopo mesi senza giocare, ha avuto un calo fisico, che lui accusa anche mentlmente perché ha una sensibilità unica. "Siamo in fase di costruzione, per questo cambiare sei/sette giocatori per partita diventa problematico". Noi avevamo cinque giocatori in Coppa America e 8 in infermeria. Ci sono situazioni in divenire.

L'allenatore della Juventus, prima della Fiorentina, spiega la sua filosofia: "Non posso snaturare le caratteristiche dei giocatori che ho".

Comments