F1, Leclerc: "Vincere a Monza vale 10 Gp!"

Adjust Comment Print

Charles Leclerc ha vinto su Ferrari il Gp d'Italia, quattordicesimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 disputato sul circuito di Monza. La Rossa torna cosi' sul gradino piu' alto del podio, l'ultima volta era targata Fernando Alonso nel 2010.

Hamilton alla fine chiuderà al terzo posto, con le gomme ormai andate e dietro anche al compagno in Mercedes Valtteri Bottas. Ancora una volta male invece l'altro ferrarista Sebastian Vettel che chiude soltanto 13° e quindi fuori dalla zona punti a causa di due gravi errori. Nel rientrare in pista ha provocato una collisione con Stroll, così al tedesco sono stati addebitati 10 secondi di penalità in start&stop.

Fin dal semaforo verde, il monegasco, che scattava dalla pole position, resiste ad una migliore partenza di Hamilton e si catapulta in testa guadagnando un piccolo margine che gli consente di arrivare al primo pit-stop davanti a tutti. Ma se ci togliamo il piacere delle discussioni pallonare che gusto c'è?

La corsa dei bimbi di due anni per abbracciarsi
I bambini frequentano la stessa scuola di musica e adoravano ballare insieme e giocare a tennis. Ha un Master in giornalismo internazionale conseguito alla City University di Londra.

Passano i giri e Leclerc continua a restare comando aumentando seppur di poco il suo vantaggio (oltre il secondo), il che non consente a Hamilton di usare il Drs per aprire l'ala posteriore e avere un surplus di velocità. Dopo la vittoria di domenica Mattia Binotto via radio rivolgendosi a Leclerc si è lasciato sfuggire un "Sei perdonato Charles", spia che effettivamente all'interno del box si è discusso del problema. Resta da vedere come prenderà questo imprevisto dualismo Vettel, che con quattro titoli in bacheca si ritrova oscurato da un ragazzino.

Ma nelle retrovie si faceva minaccioso un Bottas incredibilmente veloce, che fino all'ultimo giro ha dato del filo da torcere a Leclerc.

Comments