Maxi blitz contro network pirata, oscurati 700mila utenti

Adjust Comment Print

L'operazione delle Fiamme Gialle rientra nel maxi-blitz messo a segno questa mattina anche dalla polizia contro le iptv illegali, le webtv che ritrasmettono il segnale delle pay tv. L'operazione, condotta dalla Polizia, è coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma e a livello internazionale dalle Agenzie europee Eurojust ed Europol, con la cooperazione delle polizie e delle autorità giudiziarie anche di Francia, Paesi Bassi, Germania, Bulgaria e Grecia.

La polizia postale italiana, grazie a un' indagine tecnico informatica estremamente accurata sulla diffusione dei segnali in streaming, è riuscita a individuare le sorgenti estere dalle quali parte il segnale "pirata".

F1, Leclerc: "Vincere a Monza vale 10 Gp!"
Hamilton alla fine chiuderà al terzo posto, con le gomme ormai andate e dietro anche al compagno in Mercedes Valtteri Bottas . La Rossa torna cosi' sul gradino piu' alto del podio, l'ultima volta era targata Fernando Alonso nel 2010 .

Sequestrata ed oscurata la nota piattaforma informatica Xtream Codes. Significativi i numeri complessivi relativi sia alle persone coinvolte, circa 5.000.000 di utenti solo in Italia, sia per il volume di affari stimato di oltre 2 milioni di euro al mese. Oltre 100 militari del Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza stanno eseguendo una vasta operazione nei confronti della più rilevante organizzazione clandestina mondiale ideatrice e principale responsabile della capillare diffusione illegale via Internet delle emittenti televisive a pagamento, le cosiddette IPTV (Internet Protocol Television). Dietro il pagamento di un abbonamento da pochi euro al mese, i clienti delle piattaforme pirata hanno accesso sostanzialmente a tutte i canali a pagamento in Italia e all'estero.

Comments