Saudi Aramco (fonti): 'potrebbero volerci mesi per ripristinare offerta' dopo attacco raffinerie

Adjust Comment Print

Finora non c'è però alcuna certezza su chi sia il responsabile.

Un portavoce militare di Riad ha sostenuto che in base all'analisi dei reperti l'azione è stata condotta con armi iraniane e non è partita dal territorio yemenita. Gli Huthi dello Yemen, che stanno conducendo un lungo e sanguinoso conflitto con l'Arabia Saudita e i paesi che sostengono la coalizione, hanno dichiarato di essere gli autori.

New York, 17 set. I ribelli Houthi nello Yemen sono sostenuti dall'Iran. Gli incendi negli impianti di Abqaiq e Khurais sono ora sotto controllo, ha riferito l'agenzia. Il presidente Ruhani reagisce sostenendo che si è trattato di una risposta ai bombardamenti nello Yemen. Immediata quindi la reazione sui mercati dopo che l'Arabia Saudita ha annunciato di aver recuperato la metà della produzione petrolifera che era stata persa a causa degli attacchi alle sue infrastrutture petrolifere.

Olio di soia spacciato per extravergine pugliese: nuova maxi-truffa sventata in Toscana
Una frode sull'olio tra la Toscana e la Puglia che è stata scoperta dal Nas di Firenze , con un'indagine che ha portato a due arresti e dieci persone indagate.

Il governo di Donald Trump ha poi accusato direttamente l'Iran, il quale ha negato qualsiasi coinvolgimento. Il ministro ha definito gli attacchi "terroristici" e ha detto che l'Ipo di Aramco non slittera' come invece il mercato ieri temeva.

Anche in questo caso, comunque, non ci sono certezze.

Analizzando nel complesso "il fatto", la strategica e forse non casuale puntualità dell'attacco "dronico" agli impianti della Saudi Aramco, rileva una valenza del "gesto" molto più ampia del banale attacco terroristico ad un impianto petrolifero, ma denota una visone globale macroeconomica lucidissima, una consapevolezza dei "tempi" altrettanto sorprendente e, a mio avviso, sminuisce anche le paventate crisi tra Iran, Arabia Saudita, Usa, Israele ecc., delineando, forse, il profilo di un regista dalle connotazioni geopolitiche trasversali ed un evidente "livello superiore" al quale fanno riferimento "sistemi" dotati di strumenti idonei ad agire per una "gestione economica globale". Le foto satellitari non chiariscono i dubbi, anche se l'ipotesi dei missili guidati sembra essere quella più accreditata tra esperti e analisti. Sui media Usa sono apparse notizie analoghe.

Comments