Tragedia a Venezia: barca contro una diga, tre morti e un ferito

Adjust Comment Print

Drammatico incidente nautico a Venezia.

Stando a quanto riferito dai vigili del fuoco l'incidente sarebbe avvenuto intorno alle 21 fuori dalla bocca di porto, tra Punta Sabbioni e il Lido. Sul posto si trovano i vigili del fuoco e mezzi della Capitaneria di Porto. Secondo le prime informazioni riferite dai vigili del fuoco, uno scafo offshore sarebbe finito contro la diga di San Nicoletto, e nello schianto tre occupanti della barca sono morti. Resta da chiarire l'esatta dinamica del tragico incidente. Ferito gravemente nell'incidente un altro pilota italiano, Mario Invernizzi, trasportato in ospedale.

Nel Cuneese nascono i "Comitatiazionecivile" di Matteo Renzi
La rabbia dei militanti veri non corre sui social ma passeggia per strada, con destinazione via del Nazareno , Roma . Una destra che Salvini spinge verso una radicalizzazione lascia libero un grande spazio al centro.

Tra le vittime - come riportato dall'Ansa - il progettista e pilota motonautico Fabio Buzzi, detentore di numerosi record nell'offshore e che stava tentando il record della Venezia-Montecarlo.

I corpi dei primi due deceduti sono stati recuperati subito dai pompieri mentre per un terzo, considerato disperso in un primo momento, è stato necessario il lavoro dei sommozzatori. Le operazioni sono rese difficoltose dal buio fitto: la diga in questione è la "lunata", realizzata con grossi massi posizionati sul fondale allo scopo di proteggere le opere del Mose. L'imbarcazione incidentata può raggiungere, grazie ai suoi motori, i 70 nodi ed è lunga una ventina di metri.

Comments