Lega, Salvini all’attacco di Italia Viva: "Renzi è uno senza vergogna"

Adjust Comment Print

Ieri, Matteo Renzi, ha comunicato con un post su Facebook la sua decisione di lasciare il Pd e, ha sottolineato che la vittoria in Parlamento contro Matteo Salvini ed il populismo è stata importante, ma non può essere sufficiente.

Mimmo Portas e i suoi Moderati scelgono Matteo Renzi.il deputato eletto nelle liste del Partito Democratico aderisce a Italia Viva e a Torino, in consiglio comunale e a Palazzo Lascaris, in consiglio regionale, nasceranno i gruppi renziani.

Renzi, infatti, oltre a non aver avuto da dire mai nulla che somigliasse ad un contenuto, ha ripetutamente mostrato una incapacità cronica nel leggere lo scenario politico e gli umori del Paese.

Champions League, Atletico Madrid-Juventus 2-2: video gol highlights
La Juventus va avanti 2-0 con Cuadrado e Matuidi , prima di farsi riprendere dall'Atletico che va a segno con Savic ed Herrera . Una grandissima partita , equilibrata, con i bianconeri che forse meritavano di più.

L'ex segretario dem ha poi voluto fare chiarezza sulle motivazioni che lo hanno spinto ad uscire dal PD, dove a suo modo di vedere era ormai visto come "un intruso, uno non di sinistra". Non si mette in discussione il Governo, che avrà sostegno leale e forse una maggioranza ancora più larga. Ad aprirlo fu Marilena De Rosa, cesenate, consulente legale e aziendale, ex legale della Cassa di Risparmio, praticamente assente dalla vita attiva politica locale, ma con un passato da sindacalista e con la tessera del Pd ripresa proprio per aiutare Renzi. Lo scrive Matteo Renzi nella enews. "Per 7 anni ho cercato disperatamente, giorno dopo giorno, di dedicare loro la mia esperienza politica, dopo di che, le polemiche, le divisioni e i litigi erano la quotidianità", ha dichiarato Renzi nel salotto politico di Bruno Vespa. Poi Zingaretti annuncia che vuole riformare il partito (anche in risposta alle critiche mosse dall'ex segretario). Una scelta commentata da tutti i fronti della politica, una presa di posizione chiara, da protagonista, che ora ha anche un nome: Italia Viva. "Dare una mano al governo significa dare una mano all'Italia". "Non credo che succederà, resto tra i democratici anche perché ciò non accada". Salvini si è avvicinato pensando che il leone fosse morto e si è preso una zampata. "Adesso al lavoro per il bene dei cittadini italiani e per il mio Abruzzo".

"Ci sono due decreti sicurezza in vigore che prevedono che ministro dell'Interno, ministro delle Infrastrutture, e ministro della Difesa, firmino il divieto d'accesso alle Ong in acque nazionali".

Comments