Orrore in Francia, trovato il cadavere fatto a pezzi di Vittorio Barruffo

Adjust Comment Print

Il corpo di un uomo fatto a pezzi è stato trovato da un cacciatore nell'Isère, in Francia.

Vittorio Barruffo viveva con la compagna in quel paese. Gli inquirenti sono al lavoro e tra le piste che si seguono, secondo il quotidiano Le Dauphiné libéré, c'è quella che porta ad un omicidio legato alla criminalità organizzata. La vittima è Vittorio Barruffo, nato a Napoli e sparito il 9 luglio.

Saudi Aramco (fonti): 'potrebbero volerci mesi per ripristinare offerta' dopo attacco raffinerie
Il governo di Donald Trump ha poi accusato direttamente l'Iran , il quale ha negato qualsiasi coinvolgimento. Il presidente Ruhani reagisce sostenendo che si è trattato di una risposta ai bombardamenti nello Yemen .

Le fonti stampa francesi riportano che a ritrovare il cadavere sarebbe stato un cacciatore, nella regione dell'Alvernia-Rodano-Alpi. Il cadavere, apprende l'Adnkronos riferendo elementi d'indagine relativi alle ispezioni cadaveriche, era avvolto in un telo di cellophane e presentava "lesioni craniche causate da un oggetto contundente che potrebbe essere la causa della morte per gravi danni neurologici e/o emorragia". Secondo quanto trapelato, al corpo mancavano tutti gli arti. Eric Vaillant, procuratore di Grenoble, ha dichiarato che si attendono ulteriori analisi che possano aiutare a far luce sulla vicenda. Dovevano ritrovarsi con la compagna in Italia, ma Vittorio non ha più dato notizie di sé e non ha più risposto al cellulare: la data della scomparsa indicata sulla sua scheda sul sito della trasmisisome Chi l'ha visto era il 9 luglio scorso. Si è risaliti alla sua identità grazie all'esame del dna.

Comments