Parigi Greenpeace lascia corteo Ultima Ora (icxt)

Adjust Comment Print

Solo dopo l'arrivo del corteo per il clima a destinazione a Bercy, la situazione è apparsa sotto controllo; Greenpeace in protesta con i violenti ha lasciato la manifestazione.

Nelle strade più a rischio, prima fra tutti gli Champs-Elysees, hanno fatto ritorno questa mattina i camion blindati della gendarmeria e le camionette con gli idranti per disperdere la folla.

Giornata di tensione a Parigi dove si sono incrociati i gilet gialli e la marcia per il clima.

Giampaolo, derby? faremo più di Slavia
Premi F5 per aggiornare! Partendo da un'indicazione di formazione importante: Conti sarà titolare. So cosa significa poter regalare una gioia ai nostri tifosi nella vittoria di un derby.

La prefettura ha reso noto che sono stati effettuati finora 65 fermi, sono stati effettuati 1200 controlli e decine persone sono state multate. Quella dei gilet gialli, al mattino sugli Champs-Elysees, non c'è mai stata: il movimento, giunto sfilacciato e stanco alla sua 45/a settimana, ha provato a radunarsi in zona vietata, gli Champs-Elysees, ma ad arrivare sono state soltanto poche centinaia di persone. E senza gilet, come nelle ultime settimane in provincia, per "mostrare che siamo francesi e basta" e per dissimularsi meglio senza attirare l'attenzione delle forze dell'ordine.

La polizia francese sta facendo fronte, all'inizio della marcia per il clima a Parigi - partita alle 14 dal giardino del Luxembourg - all'infiltrazione di black bloc nel corteo. In coda, gli scontri: prima sul boulevard Saint-Michel, dove sono state prese di mira agenzie di banca, poi verso Port-Royal e infine a place d'Italie. La polizia ha risposto ancora con il lancio di lacrimogeni. I devastatori, molti dei quali con il volto coperto, hanno risposto erigendo barricate con materiale da cantiere.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Comments