Post macabri contro Mihajlovic: pagina Facebook nella bufera

Adjust Comment Print

Una pagina Facebook 'Il calcio ai tempi di WhatsApp' è stata denunciata dal Bologna alla Polizia postale per i contenuti pubblicati, scatenando anche i commenti più deplorevoli sui social network da parte di coloro che partecipavano alla discussione. Tocco con la mano che, per i giocatori del Bologna, semplicemente non c'è stato. Un rapporto di grande affetto, che si è tradotto il 21 luglio scorso (a poco più di una settimana dalle parole con cui Sinisa, in conferenza stampa, annunciava di avere la leucemia) in un pellegrinaggio di oltre 1000 persone verso il Santuario di San Luca di Bologna.

E ancora: "Il motivo di giocare Bologna-Spal di Venerdì non lo vedo".

Una campagna di odio che annovera post di questo tipo: "Gol di Ramsey, Rip Sinisa", oppure "Mihajlovic che ha deciso?" Forse perché avevano paura che Mihajlovic non arrivasse vivo a domenica?

Paulo Fonseca, tecnico della Roma, ha parlato in conferenza stampa dopo la vittoria contro.

DAZN, Conte: "Derby vinto grande gioia, Lukaku può migliorare ancora"
In Champions abbiamo affrontato una squadra che si è dimostrata forte, in queste gare si fa esperienza, in Champions conta . San Siro - "Noi tutti, io in primis, non dobbiamo mai dimenticare che rappresentiamo milioni di tifosi".

Pochi i dubbi per il tecnico lusitano che davanti a Pau Lopez schiererà una linea a quattro che prevede Florenzi e Kolarov sugli esterni ed una coppia centrale composta da Fazio e Mancini, mentre per il debutto di Smalling (non inserito nella lista dei convocati al pari di Zappacosta), ci sarà quanto meno da attendere il prossimo confronto con l'Atalanta.

Le malattie non si combattono come fate voi, insultando e augurando la morte, bensì con le cure adeguate.

Dal canto loro, però, gli amministratori di quella pagina Facebook rispondono per le rime alle critiche, giudicando come stupidi gli atteggiamenti di costernazione per la situazione medica di Mihajlovic: "Chi ha la fortuna di essere in salute può scrivere ciò che vuole, non cambierebbe in ogni caso le sorti di Mihajlovic che, se riuscirà a sconfiggere questo male come tutti speriamo, non lo dovrà certamente alle vostre minacce e ai vostri insulti".

Comments