Napoli-Cagliari, Ancelotti: "Siamo dispiaciuti per il risultato, ma abbiamo giocato bene"

Adjust Comment Print

"La prestazione positiva deve andare oltre il risultato e non posso redimermi dall'evidenziarla".

L'allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, commenta la sconfitta del Napoli contro il Cagliari per 1-0. È stato un errore della linea difensiva.

Difficoltà nel primo tempo: "E' normale che nel primo tempo ci siano più energie da parte di tutti, il Cagliari si è difeso, noi abbiamo avuto due occasioni importanti". La gara l'abbiamo giocata bene, abbiamo preso due pali. Non abbiamo mai concesso ripartenze e solo nel finale siamo stati presi di infilata per una mezza protesta. Il calendario era molto favorevole al Napoli per trovarsi in testa alla classifica, ma ora tutto è più complicato. E abbiamo fatto tanti cross andando vicino al gol. Chiedete a Maran, perché per me ti dirà che l'intensità era molto alta. Si poteva fare meglio, bisogna stare attenti a giudicare le prestazioni dai risultati. "Ma questo è il momento - ha concluso Ancelotti - degli anziani, oltre a Dzeko, basti vedere cosa fanno Llorente, Ribery, Ronaldo".

Moto Gp, ennesimo trionfo di Marquez. Dovizioso ottimo secondo
Una gara non bellissima, una vittoria del 93 scontata in un Mondiale chiuso e strachiuso e che spera sorte diversa il prossimo anno.

Il Napoli cade inaspettatamente in casa contro un cinico Cagliari. Il Napoli resta a quota 9 punti ma per Ancelotti non è un problema: "La classifica non mi preoccupa".

Sul rosso a Koulibaly: "Non so cosa ha detto".

Comments