'Vado in manifestazione. E il Ministro mi fa la giustifica...'

Adjust Comment Print

Da qualche parte però i soldi per l'impegnativa legge di Bilancio 2020, serviranno circa 35 miliardi per evitare l'aumento dell'Iva e fare le misure a sostegno dei lavoratori, dovranno essere trovati e non si può ripetere il giochetto dello scorso anno dove ci si è inventati una crescita sovrastimata per giustificare il deficit previsto. Lo dice Lorenzo Fioramonti, ministro dell'Istruzione, in un'intervista a La Stampa. "E' una sfida epocale della nostra civiltà e della nostra generazione, tanto che noi al ministero abbiamo modificato il nostro slogan che è diventato 'istruzione no estinzione' e questo slogan resterà fintanto che io sarò ministro".

"In questa settimana - ha aggiunto Fioramonti - dal 20 al 27 settembre, infatti, ragazzi e ragazze di ogni Paese stanno scendendo in piazza per rivendicare un'attenzione imprescindibile al loro futuro, che è minacciato dalla devastazione ambientale e da una concezione economica dello sviluppo ormai insostenibile". Manifesteranno per chiedere seri interventi che possano garantire quell' inversione di rotta nelle politiche ambientali capace di dare reali risposte in tema di cambiamento climatico.

Renzi ‘bocciato’dagli italiani: il nuovo partito nasce senza la fiducia degli elettori
Inoltre, per quanto riguarda le coalizioni, il centrodestra - sommando i voti di Lega , Fi, Fdi e Cambiamo - raggiunge il 47,4%. Il 60% degli elettori italiani ha un'opinione negativa del Governo Conte-bis, contro il 40% che ne ha un'opinione favorevole.

Con una propria circolare, il Ministro dell'Istruzione Lorenzo Fieramonti ha invitato le scuole a considerare assenti giustificati coloro che parteciperanno alle manifestazioni per l'ambiente raccolte sotto l'egida del "Fridays for Future".

Una sensibilità che non si traduce solo nel partecipare a manifestazioni, ma che si mette in atto in tante piccole azioni concrete - ricordano Casana e Rossetti - dal rinunciare alle bottigliette di plastica, sostituendole con borracce, al diminuire spostamenti in auto, usando i mezzi pubblici o la bicicletta. Un caso che, almeno per quanto riguarda la magistratura contabile, non si è chiuso né in positivo né in negativo, ma che comunque il nuovo ministro intende superare. "Queste sono le mie proposte e le faccio da mesi ma è legittimo che ci siano posizioni diverse". Diverso sarebbe se l' assenza di quel giorno non dovesse venire conteggiata nel monte ore delle assenze; questo sì che sarebbe davvero rivoluzionario e innovativo! Molti insegnanti credo decideranno di scendere in piazza con i loro studenti.

Comments