Montella: "Bella soddisfazione. Rivincita? Ero in un altro Milan…"

Adjust Comment Print

Piuttosto probabile che questo qualcuno risponda anche all'identikit di Vincenzo Montella, anch'egli a secco di vittorie nel campionato italiano, ed alla guida di un club, da troppo tempo.

Al termine della debacle di questa sera contro la Fiorentina, il tecnico del Milan, Marco Giampaolo è intervenuto a Sky Sport per commentare il match di San Siro: "Tre giorni fa la squadra aveva fatto una partita ricca di personalità, oggi la partita è stata giocata male con poco senso dell'ordine e della responsabilità collettiva". La Fiorentina è tonica e aggressiva, arriva spesso al tiro soprattutto con Chiesa, segna anche il 2-0 con Castrovilli ma è annullato per posizione di fuorigioco proprio del 25 sul filtrante di Ribery. "Riesce a essere sempre decisivo, ha delle capacità sopra la media".

Gattuso può tornare ad allenare: contatti avviati con il Genoa
Uno scenario simile alla scorsa stagione, che non può soddisfare Preziosi, pronto a cambiare subito allenatore. Sembra che al momento prevalga l'idea di dare un'ultima possibilità per Andreazzoli con la squadra rossonera.

Se si è tolto qualche sassolino dalle scarpe con questa vittoria contro il Milan: "Ripeto, è una soddisfazione aver vinto al Meazza e contro il Milan, è la più bella perché ne ho vinte poche". Non avevo e non ho spirito di rivalsa verso il Milan. "Non ce l'ho con il Milan, con nessuno, anzi; ringrazio chi mi ha dato quell'opportunità".

Era stato fischiato alla lettura delle formazioni, ma Vincenzo Montella si è preso la sua rivincita sui tifosi del Milan.

Comments