Milan e l’ipotesi Gattuso che non è mai decollata

Adjust Comment Print

Tra tutti i nomi passati al vaglio della dirigenza, due in particolare sembrano essere rimasti concretamente in lizza: Beppe Iachini e Gianni De Biasi.

Tutto bene, almeno fino a quando l'ex allenatore nerazzurro ha avvertito del fatto il suo antico datore di lavoro, allegando alla comunicazione la richiesta del pagamento di una intera annualità a titolo di buonuscita. Adesso Ferrero deve prendere la scelta giusta riguardo al sostituto, perché i blucerchiati non possono più permettersi di sbagliare.

Di Maio, decreto migranti che fa fatti
E ancora: "Io non credo che la redistribuzione dei migranti negli altri Paesi europei sia la soluzione definitiva". L'ha capito anche Luigi Di Maio che sull'immigrazione l'Italia deve alzare la voce.

Ambiente molto teso e situazione delicata che potrebbe provocare ripercussioni nel match di San Siro: i supporter del Milan infatti non sono nuovi a forti contestazioni, e chissà che proprio la sfida contro il Lecce possa avere come scenario un San Siro in rivolta contro questa decisione societaria. "Boban, Massara, Maldini, Elliott, Gazidis e Scaroni, una società di buffoni". L'hashtag che ha dominato la giornata, infatti, è stato #Pioliout.

Resta, infine, una pista percorribile anche quella che porta a Claudio Ranieri. L'annuncio è atteso nelle prossime ore. Strada spianata quindi per Pioli al Milan, pronto adesso a firmare e diventare così il nuovo allenatore rossonero. Il rinforzo si chiama Andrea Bertolacci, centrocampista classe 1991 rimasto svincolato dopo gli anni al Milan.

Comments